cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 18:21
Temi caldi

Pmi: con Google, Symbola e Ca’ Foscari più facile sbarcare sul web

28 ottobre 2014 | 10.23
LETTURA: 5 minuti

Al via da Trento gli incontri per aiutare le imprese a cogliere opportunità offerte dal digitale.

alternate text

'Eccellenze in digitale tour': si chiama così il road show promosso da Google e Fondazione Symbola, con la collaborazione dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e la partnership di Cna e Coldiretti, sbarcato a Trento sotto l’egida della locale Camera di commercio e che toccherà, nei prossimi mesi, diverse città italiane. L'obiettivo è valorizzare il Made in Italy aiutando le eccellenze dell’artigianato, della piccola industria e dell’agricoltura a digitalizzarsi per accedere e competere con più facilità sui mercati internazionali. Solo il 34% delle Pmi ha infatti un proprio sito Internet e solo il 13% lo utilizza per fare e-commerce (Dati Eurisko, 2013).

Eppure, è proprio dal web che arrivano grandi potenzialità di crescita: entro il 2016 saranno 3 miliardi gli Internet User nel mondo, quasi la metà della popolazione del pianeta. L’economia digitale dunque come driver di sviluppo, soprattutto per le esportazioni. E i dati lo confermano: al crescere del livello di maturità digitale, cresce la percentuale di aziende che esportano, passando dal 55% delle imprese non digitalizzate al 67% delle imprese attive sul web (dati Doxa Digital, Internet & Export).

A presentare il progetto ieri, a Trento, alla presenza del sindaco, Alessandro Andreatta, sono stati: Domenico Sturabotti, direttore della Fondazione Symbola, Claudio Monteverde, Corporete Communication e Public Affairs Manager Google, Stefano Micelli, professore di eBusiness all’Università Ca’ Foscari di Venezia, Giovanni Bort, presidente Camera di commercio di Trento, Claudio Gagliardi, segretario generale Unioncamere, Claudio Corrarati, presidente Cna Trento e Bolzano, ed Erika Petrini, vicepresidente Coldiretti Giovani Impresa.

Protagonisti dell’evento anche i ‘digitalizzatori’ della Camera di commercio di Trento, Emanuele Lise e Paul Sergentu, insieme al presidente del Trento Film Festival, Roberto De Martin Topranin, al direttore di Trentino Sviluppo, Mauro Casotto, al manager di Muse FabLab, Sabina Barcucci, e ai rappresentanti di alcune innovative aziende del territorio che hanno maturato esperienze di successo sul web.

Le ricerche legate ai prodotti del Made in Italy effettuate nel 2013 su Google, infatti, sono cresciute del 12% rispetto all'anno precedente, con la moda come categoria più cercata, seguita dal turismo e dall’agroalimentare che hanno segnato l’incremento più significativo. L'internet economy raggiungerà i 4.200 miliardi di dollari nei Paesi G-20 (Fonte: The Boston Consulting Group - The Internet Economy in the G-20). Per ogni euro di crescita del Pil italiano da qui al 2015, in media 15 centesimi saranno riconducibili all’espansione della internet economy. Dopo Bologna, Firenze, Siracusa e Trento 'Eccellenze in digitale tour' farà tappa a Bari, Torino e Roma, con incontri che saranno seguiti anche da una serie seminari tecnici B2B realizzati da Cna e Coldiretti e pensati per fornire alle Pmi tutti gli strumenti per fare del web un trampolino verso l’internazionalizzazione.

"Nel mondo - commenta Domenico Sturabotti, direttore della Fondazione Symbola - cresce la voglia di Made in Italy, lo conferma il valore dell’export che rappresenta già oggi per il nostro Paese circa il 30% del Pil. Una domanda trainata dalla qualità intrinseca delle nostre produzioni, ma che ha ancora un grande potenziale di sviluppo. Il web rappresenta un’opportunità straordinaria per intercettare questa domanda di Italia. Siamo convinti che questo viaggio attraverso il Paese promosso da Google, Symbola e Ca’ Foscari possa accrescere la cultura digitale delle nostre pmi e la consapevolezza delle grandi potenzialità offerte dal web. Un’opportunità che spero gli imprenditori italiani non si lasceranno sfuggire".

“Il Made in Italy è sinonimo di qualità e di eccellenza riconosciuto in tutto il mondo -dichiara Claudio Monteverde, Corporate Communication e Public Affairs Manager, di Google Italy- e crediamo che il digitale possa giocare un ruolo fondamentale per aiutare le piccole e medie imprese italiane a sviluppare il proprio business nel mercato interno e ancora di più esplorando nuove vie sui mercati internazionali”.

“Le potenzialità della rete - sottolinea Stefano Micelli, professore di eBusiness presso l’Università Ca' Foscari di Venezia e coordinatore della parte di didattica on line del portale Eccellenzeindigitale.it - sono state sfruttate solo in misura limitata dalle imprese del Made in Italy. La piccola e media impresa deve investire sia sul fronte del commercio elettronico, sia su quello della comunicazione online. La rete costituisce un'occasione straordinaria per raccontare la forza del prodotto italiano, le sue specificità e, ovviamente, il suo valore. La rete deve essere considerata come uno degli strumenti fondamentali per la proiezione internazionale della nostra manifattura di qualità”.

“Per un territorio dalle piccole dimensioni geografiche e d’impresa come il Trentino - osserva il presidente della Ccia di Trento, Giovanni Bort - il web rappresenta uno strumento insostituibile per l’accesso al mercato globale. Per questo, la Ccia di Trento ha creduto fin da subito nell’iniziativa di 'Eccellenze in digitale' riconoscendo nel progetto una preziosa opportunità per consolidare la presenza online di alcuni settori di punta delle produzioni locali, come il Trentodoc, la grappa trentina e l’artigianato tradizionale e innovativo, sui quali da anni l’ente camerale concentra il proprio impegno promozionale”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza