cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 19:15
Temi caldi

Vincenzo Di Michele

Con l'annullamento dei matrimoni alla Sacra Rota viene a cessare ogni forma di sostegno economico all'ex coniuge

04 giugno 2014 | 11.32
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Un'inchiesta dettagliata nel nuovo libro di Vincenzo Di Michele


Roma, 4 giugno 2014 - Non e' assolutamente vero che l'annullamento dei matrimoni al Tribunale della Rota Romana, sia una procedura riservata ai soli ricchi e ai personaggi piu' in vista. Addirittura e' prevista una forma di patrocinio gratuito e anche un patrono stabile, il cosiddetto "avvocato d'ufficio".

Cio' che invece lascia qualche perplessita' sono proprio le motivazioni che sono alla base della volonta' di ciascun partner. Praticamente sempre piu' coppie allorche' in crisi coniugale, per sciogliere il proprio matrimonio, preferiscono intraprendere la procedura dell'annullamento religioso anziche' optare per la separazione civile.

Ma questa "E’ una scelta di tipo religioso oppure e' una scelta di carattere economico visto che le sentenze di nullita' ecclesiastiche comportano la cessazione di qualsiasi onere economico nei confronti dell'ex coniuge, tra cui appunto l'assegno di mantenimento?"

Sono proprio questi gli argomenti contenuti nella novita' editoriale di Vincenzo Di Michele, "Come sciogliere un matrimonio alla Sacra Rota" editore Fernandel.

Un'inchiesta mirata alla descrizione delle predette problematiche, alle fasi di svolgimento processuale e ai relativi tempi, non poi cosi' tanto distanti dai tempi or concepiti nell'attuale riforma del "Divorzio breve".

Sono state quindi analizzate le varie modalita' economiche: da quelle gratuite a quelle a pagamento, con minuzioso dettaglio per gli eventuali oneri aggiuntivi - nel caso si rendesse necessario un giudizio di 3° grado - del Tribunale della Rota Romana.

Al di la' della valutazione dei partner, se di carattere religioso per avere una possibilita' di risposarsi in chiesa o altrimenti se mirata al conseguimento del beneficio economico, cio' che si riscontra nella realta' e' un trend ascendente delle richieste di nullita' matrimoniale per la via religiosa.

Sempre piu' coppie si rivolgono ai Tribunali ecclesiastici e il dato statistico indica inequivocabilmente come a fronte di un aumento delle cause religiose, si e' anche riscontrato un aumento delle sentenze affermative di nullita' matrimoniale. In tutto cio', traspare anche "una via alternativa al divorzio". Addirittura alcune coppie, hanno fatto richiesta di annullamento della loro unione dopo solo 3 mesi dal loro matrimonio.

Ma la vera novita' presentata dal Di Michele nella sua opera letteraria, e' stata la trattazione concreta di piu' di trenta casi pratici di annullamento matrimoniale in cui si riscontravano dei vizi, tra cui: l'immaturita', la simulazione, l'egoismo, la timidezza, l'incapacita', la malattia, il maschilismo, l'infedelta', la gelosia, l'infertilita', la violenza, l'esclusione della prole, l'impotenza, l'omosessualita', la ninfomania, la frigidita', le relazioni sessuali dei coniugi con rapporti in modo non naturale ovverosia protetti con il profilattico e alcuni comportamenti sessuali trasgressivi come il voyeurismo e il sadomasochismo.


Per tutti gli organi di stampa, giornali e riviste tematiche, che desiderassero ricevere una copia omaggio del libro per recensirlo sono pregati di fornire il proprio indirizzo all’editore Fernandel, inviando una richiesta alla mail: fernandel@fernandel.it


Per intervistare e comunicare con l’autore del libro, fare riferimento alla mail: info@vincenzodimichele.it


Vincenzo Di Michele

www.vincenzodimichele.it

www.fernandel.it

www.bozzerapide.com

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza