cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 13:30
Temi caldi

Concordia, 10 anni fa il naufragio: isola Giglio ricorda vittime

13 gennaio 2022 | 09.42
LETTURA: 3 minuti

Il 13 gennaio 2012 il naufragio della nave da crociera, guidata dall'allora comandante Francesco Schettino, costato la vita a 32 persone

alternate text

Dieci anni fa il naufragio della Costa Concordia, la nave da crociera guidata dall'allora comandante Francesco Schettino che il 13 gennaio 2012 urtò un gruppo di scogli vicino all'Isola del Giglio. Un incidente costato la vita a 32 persone. Il decennale sull'isola sviene ricordato oggi con una cerimonia in forma pubblica ma 'ristretta' a causa dell'emergenza sanitaria da Covid. Il primo atto sarà la messa di suffragio in onore delle vittime del naufragio alle ore 12 nella chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano a Giglio Porto che nella notte di dieci anni fa ospitò alcuni dei naufraghi tratti in salvo. Alla cerimonia sarà presente la Banda del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Alle 13.00 la posa della corona di fiori in memoria delle vittime a Punta Gabbianara.

Leggi anche

"Dall'anno prossimo abbassaremo i riflettori, in modo tale che l'isola possa riprendere il suo percorso di territorio naturale e i suoi ritmi sociali. Dal prossimo anno la celebrazione sarà più intima e locale. Quella di oggi sarà l'ultima celebrazione pubblica: non vogliamo dimenticare ma vogliamo rispettare le 32 vittime". "Il nostro Consiglio comunale ha deciso di celebrare ogni 13 gennaio per sempre chiamandolo 'Giornata della memoria' perché è doveroso nei confronti dei parenti delle vittime del naufragio. Sulla nave c'erano persone di 54 nazionalità ed è giusto che vengano ricordate per sempre", ha aggiunto Ortelli. "Questo è l'ultimo anniversario con i riflettori accesi, con il clamore mediatico e non può che essere così in occasione del decennale - ha osservato il sindaco . Ma dal prossimo anno la tragedia diventerà un fatto intimo, sarà una celebrazione locale". "A distanza di dieci - ha detto Ortelli all'Adnkronos - rimane in noi gigliesi testimoni di quella tragedia il ricordo indelebile della notte del naufragio. La nostra memoria è segnata dal dolore, dalla disperazione dei parenti delle vittime e anche dallo smarrimento, lo shock, la paura e la sofferenza dei superstiti".

Alle ore 15.00 si terrà la presentazione del libro "La notte della Concordia" di Sabrina Grementieri e Mario Pellegrini con la partecipazione degli autori e con l’introduzione del sindaco Ortelli. Alle ore 16.30 l'Osservatorio di Monitoraggio 'Costa Concordia' illustrerà la relazione sui lavori di restauro dei fondali.

Alle ore 21.30 la processione con fiaccolata dalla chiesa di Giglio Porto alla lapide commemorativa posta sul Molo di Levante. Alle ore 21.45 e 7 secondi la 'tufata', il suono delle sirene delle imbarcazioni per ricordare il momento dell'impatto della nave sugli scogli. Infine preghiera per le vittime e benedizione della lapide commemorativa. Sull'isola è atteso il sottosegretario Franco Gabrielli, all'epoca a capo della Protezione civile, che fu commissario per l'emergenza. Atteso, inoltre anche Kevin Rebello, fratello di Russell, il cameriere e ultima vittima trovata all'interno del relitto.

"Per non dimenticare" è il titolo dell’evento commemorativo in programma venerdì 14 gennaio al Teatro degli Industri di Grosseto per il decennale del naufragio. E' organizzato dal Tribunale di Grosseto in collaborazione con i Comuni di Grosseto e dell'Isola del Giglio, l'Ordine degli avvocati di Grosseto, la Fondazione Polo universitario grossetano, Tv9. Nel corso del convegno, con la partecipazione degli studenti, verrà ricostruita la vicenda dl naufragio e verranno illustrati i soccorsi prestati dagli abitanti del Giglio. Ci sarà un approfondimento sulle risultanze del processo e in due tavole rotonde si parlerà dei profili di interessi penale, civilistico e di diritto della navigazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza