cerca CERCA
Martedì 25 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:17
Temi caldi

Tfr: Confsal, operazione 'busta paga' complessa e iniqua

23 ottobre 2014 | 14.45
LETTURA: 2 minuti

La posizione del sindacato.

alternate text

"Un'operazione alquanto complessa, con il rischio reale di rivelarsi fiscalmente iniqua per i lavoratori e prevedibilmente insostenibile per le imprese, con particolare riferimento alle piccole e medie”. Così Marco Paolo Nigi, segretario generale della Confsal, valuta la liquidazione in busta paga del Tfr, ricordando che “le risorse finanziarie accantonate o da accantonare sono dei lavoratori e, pertanto, il governo non può farla passare per un 'nuovo' bonus”.

Non solo, per Nigi, si tratta di “un’operazione di difficile realizzazione”, ma anche “probabilmente di dubbia costituzionalità per il pubblico impiego, che già subisce disparità di trattamento rispetto al settore privato sull’anticipo Tfr e sul differimento e la rateizzazione della liquidazione finale”.

La Confsal ritiene che “una proposta 'ammissibile' dovrebbe prevedere il Tfr in busta paga per tutti i lavoratori, privati e pubblici, su base volontaria e senza prelievo fiscale aggiuntivo; mentre per le imprese andrebbe pensato un canale finanziario alternativo, senza oneri aggiuntivi, con la partecipazione delle banche”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza