cerca CERCA
Sabato 28 Maggio 2022
Aggiornato: 23:13
Temi caldi

Pa: Confsal Unsa, no a blocco contratti, stato di agitazione e presto in piazza

03 settembre 2014 | 17.46
LETTURA: 2 minuti

Battaglia, Madia colpisce di nuovo lavoratori pubblico impiego.

alternate text
Massimo Battaglia, segretario generale della Confsal Unsa

"Il Ministro Madia colpisce di nuovo i lavoratori del pubblico impiego, con l’ennesima dichiarazione riguardo al blocco dei contratti e degli stipendi del pubblico impiego. Siamo alle solite, altro che riforma della Pa!".E' quanto afferma Massimo Battaglia, segretario generale della Federazione Confsal-Unsa.

"Il governo delle slide e degli annunci -continua Battaglia- sa colpire solo ed esclusivamente i più deboli, in questo caso i 3 milioni e mezzo di lavoratori pubblici, che sono stati in questi ultimi anni la cavia di tutti i governi che si sono succeduti".

"Forse -osserva Battaglia- è giunto ora il momento di unire tutte le forze democratiche per reagire allo sciacallaggio di una politica che fa soffrire solo ed esclusivamente i più deboli, mentre i soliti furbi possono continuare a godere di rendite di posizione che li mettono al riparo dalla crisi che ha già distrutto il ceto medio, facendolo precipitare sulla soglia di povertà".

"Risulta inaccettabile -attacca ancora Battaglia- che si tocchino ancora una volta i pubblici dipendenti invece di intervenire in modo drastico sulle pensioni d’oro, sulle poltrone d’oro e sulla logica dell’assegnazione degli incarichi, sullo spreco di più di 3 miliardi di euro che ogni anno vengono impiegati per pagare le consulenze pubbliche, sul costo dei servizi esternalizzati, che sono molto meno economici di quelli realizzati direttamente dalle amministrazioni, e sulla montagna di soldi spesi per il finanziamento dei partiti".

"Se il governo e il parlamento vogliono uno scontro politico, visto che continuano a negare il diritto alla sopravvivenza a milioni di lavoratori pubblici con stipendi bloccati dal 2010 e con contratti scaduti dal 2009, la Confsal-Unsa avverte in modo chiaro che sarà presente a questo scontro, e annuncia lo stato di agitazione e che tornerà in piazza per difendere il salario, il lavoro e i lavoratori pubblici".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza