cerca CERCA
Giovedì 24 Giugno 2021
Aggiornato: 11:15
Temi caldi

Conte e l'sms a Gualtieri: "Coraggio su lotta a evasione o inutile andare avanti"

16 ottobre 2019 | 01.32
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Caro, sull’evasione deve essere una rivoluzione, che deve cambiare i comportamenti dei cittadini...". Comincia così l’sms, riportato dal Corriere.it, con cui Giuseppe Conte ha spronato il ministro dell’Economia e i tecnici del Mef a raschiare il fondo del barile e scovare i soldi necessari per chiudere in tempo la manovra. Tre miliardi di extragettito fiscale, saltati fuori all’ultimo minuto anche grazie all’asse tra il presidente del Consiglio e il dem Roberto Gualtieri.

Per il premier la lotta all’evasione, oltre cento miliardi all’anno, è "la madre di tutte le battaglie". Una sfida che va affrontata "con coraggio", mettendo gli interessi degli elettori prima di quelli dei partiti. "I cittadini in giro per l’Italia mi chiedono una svolta - scrive ancora Conte nel messaggio riservato - E se non dovesse venire perderò di credibilità e dovrò dire che le cose non si possono cambiare". È un avviso a chi frena per questioni elettorali, uno schiaffo a quella "classe politica che non ha il coraggio di affrontare la questione di petto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza