cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Governo

Conte e vicepremier al lavoro sulla 'Fase 2'

10 aprile 2019 | 15.51
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(FOTOGRAMMA)

La chiamano 'fase due' al termine del pranzo di oggi, un pranzo spuntato a sorpresa dopo la cerimonia per i 167 anni dalla nascita della Polizia di Stato e arrivato all'indomani di un Cdm che ha sancito l'ammissione di una crescita che annaspa, con un Pil in affanno. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i due vicepremier, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, hanno fatto il punto sulle misure economiche e sulle prospettive di fine 2019. Un pranzo positivo, di 'disgelo', lo definiscono senza giri di parole in ambienti di governo. A quanto apprende l'Adnkronos, i tre hanno deciso di riaggiornarsi con cadenza settimanale: si vedranno una volta a settimana per fare il punto sull'agenda economica. E accelerare su quelle misure che, nei loro obiettivi, dovrebbero spingere la crescita che il Def inchioda allo 0,2%, e fronteggiare la congiuntura economica negativa che ha investito l'Europa. Il presidente del Consiglio e i due vicepremier, ai quali, a partire dalle prossime riunioni, dovrebbe affiancarsi anche il ministro dell'Economia Giovanni Tria, ieri protagonista del Cdm ma oggi assente alla riunione.

Intanto a Montecitorio, quando rimbalzano le agenzie che titolano su una 'fase 2', crescono rumors su un possibile tagliando in vista per il contratto di governo, quel documento-pilastro su cui poggia l'esecutivo M5S-Lega e che lo stesso Conte, nel corso della conferenza di fine anno, non aveva escluso di rivedere, dando un suo personale apporto, con un occhio attento al Sud. Il contratto di governo attualmente reca le sole firme di Di Maio e Salvini, venne infatti scritto prima della nascita dell'esecutivo poi affidato alla guida del professor Conte. Ma se l'avvio di una 'fase due' nell'attuazione del programma di governo sembra suggerire un'accelerazione in tal senso, fonti di governo grilline smentiscono categoricamente un possibile intervento. Almeno nell'immediato. Dopo le Europee chissà.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza