cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 12:03
Temi caldi

Conte: "Scuole chiuse ragionevolmente fino a fine anno scolastico"

26 aprile 2020 | 21.34
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Ragionevolmente avremo scuole chiuse fino a fine anno scolastico". Lo annuncia il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. "Ci abbiamo riflettuto a lungo con la ministra Azzolina, gli altri membri del governo e con il comitato tecnico-scientifico. E' molto complicato far convivere il diritto all'istruzione con la tutela della salute, anche perché il rischio di scatenare un nuovo innalzamento della curva di contagio è elevatissimo se dovessimo riaprire le scuole in questa fase", dice.

"Gli studi ci dicono che avremmo una nuova esplosione nel giro di 1-2 settimane, tenendo conto che l'età media del nostro personale docente è forse la più elevata d'Europa. Non si tratterebbe di un rischio calcolato se aprissimo le scuole. L'attività didattica a distanza sta funzionando mediamente bene. La ministra Azzolina sta lavorando per far ripartire le scuole a settembre nel miglior modo possibile", prosegue. Capitolo esami di stato: "Si farà di tutto per consentire a tutti gli studenti l'esame in conferenza personale, in presenza, in piena sicurezza".

La riapertura di alcune attività produttive rischia di mettere in difficoltà molte famiglie: genitori al lavoro e bambini a casa. "Stiamo cercando di mettere a punto ulteriori misure, riproporremo il congedo straordinario e il bonus baby sitter. Non è la soluzione di tutti problemi ma cercheremo di attivare un circuito di solidarietà".

"Il governo - ha aggiunto il premier - ha assunto un impegno ben preciso per una situazione che si trascina da anni, far svolgere i concorsi per assumere 24mila insegnanti precari e 36mila giovani aspiranti. Noi siamo convinti che sia importante portare a termine questo impegno per potenziare l'offerta didattica". Al riguardo "c'è qualche dubbio ma io invito a non perdere questa occasione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza