cerca CERCA
Martedì 27 Luglio 2021
Aggiornato: 17:38
Temi caldi

Contestatore lo interrompe, ira di Trump: "Gli avrei dato un pugno in faccia"

23 febbraio 2016 | 16.36
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Xinhua)

Donald Trump non ha perso un'altra occasione per mostrarsi più propenso a gestire il dissenso con la violenza che con la dialettica, affermando che avrebbe volentieri tirato un pugno a un uomo che ha interrotto protestando un suo comizio in Nevada. "Le guardie sono state troppo gentili con lui, io a dirvela tutta gli avrei dato un pugno in faccia", ha detto il miliardario newyorkese parlando ai suoi sostenitori.

Trump ha poi continuato dicendo di avere nostalgia per "i bei vecchi tempi" quando chi si comportava come il contestatore che è stato solo allontanato dal comizio "sarebbe stato portato via in barella".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza