cerca CERCA
Giovedì 11 Agosto 2022
Aggiornato: 21:12
Temi caldi

Cop26 2021, accordo a Glasgow sul carbone ma intesa delude

13 novembre 2021 | 20.55
LETTURA: 2 minuti

India spinge per la "graduale riduzione" del carbone e non l'eliminazione

alternate text

Accordo raggiunto alla Cop26, ma l'intesa è al ribasso. La Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, in corso a Glasgow, chiede formalmente ai paesi a dare il via alla graduale riduzione del carbone.

Leggi anche

Non mancano le polemiche e la delusione. L'India, infatti, ha chiesto di modificare la formulazione, con l'utilizzo delùl'espressione "ridurre gradualmente" al posto "eliminare gradualmente" il ricorso all'energia derivante dallo sfruttamento del carbone. La richiesta è arrivata all'inizio della sessione finale della conferenza.

"Molto delusi", ha commentato il rappresentante del Liechtenstein, parlando di una scelta non ambiziosa e non in linea con l'obiettivo degli 1,5 gradi. "Ma per un bene superiore dobbiamo inghiottire questa pillola amara". "Siamo stati messi da parte da un processo non inclusivo e non trasparente", hanno commentato i rappresentanti messicani. 'Profonda delusione" è stata espressa per conto delle Isole Marshall e "immensa delusione" da parte delle Fiji.

I delegati hanno riservato un applauso al presidente della conferenza, Alok Sharma, che - evidentemente emozionato - ha presentato le sue scuse: "Capisco la profonda delusione, ma è fondamentale proteggere questo pacchetto", ha dichiarato prima di chiedere l'approvazione del testo rivisto su richiesta dell'India.

L'Unione Europea "voleva andare ancora oltre", ha detto il negoziatore Frans Timmermans. E la proposta indiana di modificare il linguaggio dell'accordo per chiedere la "riduzione graduale" piuttosto che l'"eliminazione graduale" dell'energia derivante dallo sfruttamento del carbone è una "ulteriore delusione": "Sappiamo che più tempo impieghi per sbarazzarti del carbone, maggiore è l'onere che imponi all'ambiente naturale, ma anche alla tua economia. Il carbone non è nemmeno una proposta intelligente dal punto di vista economico, ecco perché vogliamo accelerare l'uscita".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza