cerca CERCA
Mercoledì 28 Luglio 2021
Aggiornato: 12:52
Temi caldi

Coronavirus carcere, Dap: "Oltre 6mila detenuti in meno da inizio emergenza, 94 i contagiati"

15 aprile 2020 | 19.53
LETTURA: 2 minuti

Si registrano attualmente 11 carcerati ricoverati, 19 guariti e 2 morti. Mentre 204 sono gli agenti di Polizia Penitenziaria che hanno contratto il Covid 19

alternate text

Sono oltre 6.000 i detenuti in meno negli istituti penitenziari italiani dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Lo comunica il ministero della Giustizia Dipartimento per l'mministrazione penitenziaria. Oggi infatti si contano 55.036 presenze a fronte delle 61.230 del 29 febbraio scorso, appena dopo le prime indicazioni fornite dal Dap agli istituti per la prevenzione del contagio da Covid-19. Un numero comunque al di sopra della capienza regolamentare delle carceri che sarebbe di 51.416 posti.

Sempre secondo i dati del Dap sono complessivamente 94 i detenuti ad oggi positivi al virus, quasi tutti asintomatici, mentre 11 sono ricoverati in strutture sanitarie. Tra le fila del personale risultano contagiati 204 agenti di Polizia Penitenziaria e 5 appartenenti al comparto funzioni centrali: 170 stanno affrontando la quarantena presso il domicilio e 22 in caserma; 17 sono ricoverati presso strutture ospedaliere.

Mentre 19 sono fino a oggi i detenuti guariti dall’infezione da Covid-19: di questi, riferisce ancora il Dap, 14 hanno affrontato la quarantena all’interno delle camere di isolamento sanitario appositamente predisposte per ospitare i soggetti contagiati; i restanti 5 nelle strutture ospedaliere dove erano ricoverati. Restano due i decessi registrati fra i detenuti, di cui uno mentre si trovava in detenzione domiciliare in ospedale. Sei i guariti fra il personale di Polizia Penitenziaria, che conta due decessi attribuibili al contagio da Covid-19.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza