cerca CERCA
Giovedì 05 Agosto 2021
Aggiornato: 03:43
Temi caldi

Coronavirus, compagnie aeree rischiano perdite per 113 miliardi

05 marzo 2020 | 14.23
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp)

Peggiorano le stime sull'impatto del coronavirus nel settore del trasporto aereo. La Iata aggiorna, infatti, oggi le sue previsioni in termini di mancati ricavi per le aviolinee che ora vengono calcolati in 63 miliardi di dollari, nello scenario in cui il Covid-19 è contenuto nei mercati che al 22 marzo hanno registrato oltre 100 casi, a 113 miliardi in uno scenario che prevede una più ampia diffusione. Nessuno stima, invece, è ancora disponibile sull'impatto delle operazioni cargo.

Il 20 febbraio scorso la Iata aveva formulato una iniziale previsioni indicando una perdita di ricavi di 29,3 miliardi di dollari sulla base di uno scenario che vedeva l'impatto dell'epidemia confinato ai Paesi che avevano relazioni con la Cina. Da allora, però, il virus si è diffuso in oltre 80 paesi e le prenotazioni sono state duramente colpite anche sulle rotte in altri mercato oltre la Cina.

Il primo scenario, dunque, riguarda solo i mercati con oltre 100 casi di coronavirus confermati al 2 marzo scorso che dopo un forte calo vedono un recupero tracciando un profilo a V. La Iata prevede un calo della fiducia dei consumatori in altri mercati (Nord America, Asia-Pacifico ed Europa). Le previsioni sul calo sulla del numero di passeggeri, dovuto vedono in testa l'Italia con -24%. Seguono Cina (-23%), Iran (-16%),Corea del Sud ( -14%) Giappone (-12%), Singapore (-10%), Francia (-10%), Germania (-10%). In questo scenario, a livello globale, il calo della domanda si traduce in una perdita di entrate dell'11% pari a 63 miliardi di dollari cifra su cui la Cina inciderebbe per circa 22 miliardi.

Nel secondo scenario, che riguarda tutti i mercati che attualmente hanno 10 o più casi Covid-19 confermati sempre al 2 marzo, viene calcolata una perdita del 19% dei ricavi a livello mondiale legate al calo del numero dei passeggeri che equivale a 113 miliardi di dollari, sugli stessi valori registrati dal settore aereo durante la crisi finanziaria globale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza