cerca CERCA
Martedì 22 Giugno 2021
Aggiornato: 23:41
Temi caldi

Coronavirus, Fmi taglia stima pil globale 2020

22 febbraio 2020 | 15.03
LETTURA: 2 minuti

Il direttore generale del Fondo monetario internazionale: -0,1 punti e per la Cina -0,4

alternate text
(AFP)

"Nel nostro scenario di base attuale, le politiche annunciate sono implementate e l'economia cinese tornerà alla normalità nel secondo trimestre. Di conseguenza, l'impatto sull'economia mondiale sarebbe relativamente minore e di breve durata. In questo scenario, la crescita del 2020 per la Cina sarebbe del 5,6 per cento. Si tratta di 0,4 punti percentuali in meno rispetto all'aggiornamento Weo di gennaio. La crescita globale sarebbe inferiore di circa 0,1 punti percentuali". Lo afferma Kristalina Georgieva, direttore generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), in una dichiarazione diffusa al G20. “Ma stiamo anche valutando scenari più catastrofici nei quali la diffusione del virus continua più a lungo e più globalmente e le conseguenze sulla crescita sono più durature".

"A gennaio abbiamo previsto che la crescita globale si rafforzasse dal 2,9% dell'anno scorso al 3,3% quest'anno. Da allora, Covid-19, un'emergenza sanitaria globale, ha interrotto l'attività in Cina. E voglio dire qui - ha proseguito Georgieva - che le mie più sentite condoglianze vanno alla popolazione cinese e agli altri Paesi colpiti".

Il Fondo, nell'ambito dell'emergenza del coronavirus, "è pronto a dare aiuto, anche attraverso il fondo per il contenimento delle catastrofi, che può provvedere sovvenzioni per sollevare dal debito i nostri membri più poveri e vulnerabili".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza