cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 15:52
Temi caldi

Coronavirus, Guterres: "Il peggio deve ancora venire"

03 aprile 2020 | 17.22
LETTURA: 1 minuti

Il monito lanciato dal segretario delle Nazioni Unite ai Paesi in guerra, rilanciando l'appello a un cessate il fuoco per favorire la lotta contro il Covid 19

alternate text
(Xinhua)

"Il peggio deve ancora venire" nei Paesi dove sono in corso conflitti. È il monito del segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, che ha rilanciato l'appello a un cessate il fuoco nelle zone di guerra per favorire la lotta contro il coronavirus.

C'è un "urgente" bisogno di pace perché "la tempesta del Covid-19 sta arrivando in tutti i teatri di guerra", ha spiegato Guterres in un discorso sui risultati ottenuti dopo il suo appello lanciato il 23 marzo. "Il virus ha dimostrato quanto velocemente può attraversare i confini, devastare i Paesi e sconvolgere le vite. E il peggio deve ancora venire", ha aggiunto Guterres.

Secondo il capo delle Nazioni Unite, "un numero considerevole di parti in conflitto" ha espresso il proprio consenso alla cessazione delle ostilità, in particolare in "Camerun, Repubblica Centrafricana, Colombia, Libia, Birmania, Filippine, Sud Sudan, Siria, Ucraina e Yemen. Ma rimane una distanza enorme tra propositi e fatti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza