cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 17:54
Temi caldi

Coronavirus, il ministro: "Aiuti a lavoratori in nero? Sommerso esiste..."

24 marzo 2020 | 10.55
LETTURA: 2 minuti

Peppe Provenzano: "Non possiamo mettere la testa sotto la sabbia"

alternate text
Fotogramma

"Al Sud dopo questa crisi, se sarà prolungata, rischiamo il collasso sociale". Lo ha detto Peppe Provenzano a Rainews24 spiegando: "La quota di sommerso che esiste ha riflessi nell'economia reale, per questo abbiamo la necessità di avere misure più universalistiche. Nel Dl abbiamo sostenuto i lavoratori, ma tutto questo non copre quella quota che esiste, non possiamo mettere la testa sotto la sabbia".

Il ministro per il Sud ha sottolineato: "Abbiamo il dovere di offrire alternative, con investimenti, creando lavoro buono e con sostegni. Se non lo facciamo noi l'alternativa la offrono altri, la criminalità organizzata, a chi lavora in nero. Anche il sommerso sarà colpito dalla crisi, per evitare che ce lo troviamo dopo dobbiamo offrire una alternativa".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza