cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 22:21
Temi caldi

Coronavirus, in lockdown città cinese al confine con la Russia

08 aprile 2020 | 07.50
LETTURA: 2 minuti

In Cina 2 morti e 62 nuovi casi: tre locali e 59 quelli di 'ritorno'

alternate text
(Afp)

La Cina registra altri due morti con coronavirus e 62 nuovi casi di Covid-19. Tre sono casi di trasmissione locale: due nella provincia di Shandong e un altro in quella di Guangdong. Gli altri 59 sono casi 'importati'. Le ultime due vittime della Covid-19 nella Repubblica Popolare sono morte a Shanghai e nella provincia di Hubei, la più colpita dalla pandemia. Intanto Wuhan, la città della provincia di Hubei che per prima ha fatto i conti con la Covid-19, prova a tornare alla normalità dopo 11 settimane di lockdown.

Nel gigante asiatico è salito a 81.802 il numero complessivo dei contagi e a 1.042 quello dei casi 'di ritorno'. Il bilancio ufficiale della Commissione sanitaria nazionale parla anche di 3.333 morti, di 77.279 persone guarite e 1.095 soggetti asintomatici.

Le autorità cinesi hanno intanto imposto il 'lockdown' a Suifenhe, città della provincia di Heilongjiang situata nel nord-est del Paese, al confine con la Russia. La notizia, riportata dai media locali, arriva all'indomani della revoca delle misure di contenimento a Wuhan, l'epicentro dell'epidemia di coronavirus, dove dalla mezzanotte sono ripresi i collegamenti aerei e ferroviari.

Secondo l'emittente 'Cctv', la situazione a Suifenhe è peggiorata di recente, con 25 casi registrati in un solo giorno a causa dell'arrivo di persone contagiate dalla Russia. Nella città sono state quindi imposte restrizioni di movimento. Gli abitanti devono rimanere in casa e solo una persona di ogni nucleo familiare può uscire una volta ogni tre giorni per acquistare i beni necessari e deve tornare nella propria abitazione nella stessa giornata.

Anche a Jiaozhou, nella provincia orientale di Shandong, la situazione si è aggravata ed il rischio è stato innalzato da basso a medio. Il primo aprile, inoltre, le autorità cinesi hanno imposto il 'lockdown' nella contea di Jia, nella provincia di Henan, per il timore di una nuova ondata di casi di coronavirus.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza