cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Coronavirus, negli Usa va a ruba il pupazzo snodabile di Fauci

15 settembre 2020 | 10.37
LETTURA: 2 minuti

Parte dei proventi alla campagna 'Protect the heroes' per l'acquisto di materiale sanitario protettivo

alternate text
(Foto dal sito bobbleheadhall.com)

Negli Stati Uniti vanno a ruba le bobblehead dolls - pupazzetti per la macchina con la testa snodabile - che ritraggono Anthony Fauci: vendite record che per il diretto interessato non hanno nulla a che vedere con il tasso di popolarità personale ma riflettono il bisogno di una figura di riferimento in cui avere fiducia, che sia onesta e che usi dire le cose con chiarezza.

A riferirne è il Washington Post, spiegando che l'entusiasmo per Fauci sembra aver trascinato le vendite di pupazzi a immagine e somiglianza di altri responsabili in prima linea nella lotta al Coronavirus, dal coordinatore della Casa Bianca della risposta alla pandemia Deborah Birx, ai governatori di New York e dell'Ohio, rispettivamente Andrew Cuomo e Mike DeWine.

L'idea di creare una 'bobblehead' di Fauci è venuta al cofondatore del National Bobblehead Hall of Fame and Museum, costretto a chiudere il museo 13 mesi appena dopo la sua fondazione a causa dell'emergenza Coronavirus. Sklar, oltre a dirigere il museo è produttore assieme al socio Brad Novak di pupazzi dedicata agli eroi dello sport. Ma a causa del blocco anche in campo sportivo era più difficile individuare l'eroe del momento.

Guardando e riguardando il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, peraltro già immortalato su t-shirt e altri prodotti - i due hanno quindi deciso di conferirgli l'onoreficenza massima, quella di diventare bobblehead, vendendo i pupazzi e donando una parte dei proventi alla campagna 'Protect the heroes' per l'acquisto di materiale sanitario protettivo. In una settimana le ordinazioni avevano raggiunto quota 20mila, quindi ne sono state prodotte oltre 42mila, esaurite ad agosto.

Poi sono arrivate le mail che chiedevano pupazzi di altri responsabili, da Birx a Cuomo: "E' tipico che dopo un 'momento virale' legato ad un evento sportivo alcuni fan scrivano al museo chiedendo la produzione di bobblehead commemorative. Ma la richiesta di pupazzi a immagine e somiglianza di funzionari pubblici era una novità. "Non lo avevamo mai visto prima, gente entusiasta per i governatori o i deputati", ha commentato Sklar.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza