cerca CERCA
Giovedì 13 Maggio 2021
Aggiornato: 23:51
Temi caldi

Coronavirus, "picco non ancora esaurito"

04 aprile 2020 | 07.18
LETTURA: 2 minuti

Massimo Antonelli (Gemelli): "Anche se ora tendenza in calo è frutto di quello che è stato nelle ultime tre settimane". In 24 ore altri 766 decessi, in tutto sono 14681. Borrelli sulla fine del lockdown: "Misure fino al 13 aprile, poi decide governo"

alternate text
(Foto Afp)

"Ancora il picco non si è esaurito e anche se ora c'è una tendenza in calo frutto di quello che è stato nelle ultime tre settimane". Lo ha detto il professor Massimo Antonelli, direttore del dipartimento Emergenza e Rianimazione Policlinico Gemelli, in conferenza stampa alla Protezione civile.

Sono in tutto 14681 i morti in Italia nella crisi coronavirus. Rispetto a ieri sono stati registrati altri 766 decessi, secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile. Nel complesso, i positivi sono attualmente 85388 (+2339). In isolamento domiciliare 52579. Sono ricoverate 28741 persone, mentre 4068 sono in terapia intensiva. I guariti sono 19758 (+1480).

I numeri dell'emergenza Italia

"Per quanto riguarda la cosiddetta fase 2, al momento c'è una sola data, quella del 13 aprile, così come ha annunciato il presidente del consiglio dei ministri. Purtroppo - ha ribadito Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile e commissario straordinario per l’emergenza coronavirus - oggi alcune mie parole sono state equivocate perché io avevo fatto un ragionamento, nel quale avevo detto che le misure sarebbero state determinate in relazione all'evoluzione della situazione in atto e che quello che stiamo fronteggiando è un virus nuovo e per questo motivo è difficile fare previsioni e abbassare la guardia".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza