cerca CERCA
Sabato 31 Luglio 2021
Aggiornato: 19:35
Temi caldi

Covid, Pregliasco: "Giovani tallone d'Achille per effetto estate"

29 luglio 2020 | 17.20
LETTURA: 1 minuti

Il virologo all'Adnkronos: "Credono sia tutto finito ma se loro spesso sono asintomatici, rischiano di 'portare in famiglia il virus', contagiando genitori, nonni o zii"

alternate text

Si abbassa l'età media dei nuovi casi di Covid-19 in molti Paesi europei, Italia inclusa. "E' vero: nel nostro Paese facciamo più tamponi e così adesso individuiamo anche soggetti giovani e spesso asintomatici, ma bisogna dire che proprio i ragazzi rappresentano un tallone d'Achille, complice l'estate, in grado di alimentare la circolazione del virus". A dirlo all'Adnkronos Salute è il virologo dell'Università di Milano Fabrizio Pregliasco, che commentando l'allarme lanciato da Hans Kluge, direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l'Europa, punta il dito "sull'effetto estate".

"Il fatto è che, dopo il lockdown e le lunghe settimane chiusi in casa, è comprensibile il desiderio di socializzare, complice anche la stagione delle vacanze. Ma se non si rispetta il distanziamento, non si usano le mascherine quando necessario e non si è attenti all'igiene, il virus torna a circolare", avverte il virologo.

"La realtà è che molti giovani, anche in Italia, pensano che sia tutto finito, e che non serva più fare attenzione. Ma se i più giovani spesso sono asintomatici, rischiano di 'portare in famiglia il virus', contagiando genitori, nonni o zii. Ecco, credo che occorra trovare una chiave per spiegare ai nostri ragazzi la realtà: la situazione in Italia è molto migliorata in questi mesi, ma non è ancora il momento del 'liberi tutti'", conclude Pregliasco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza