cerca CERCA
Mercoledì 28 Settembre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Coronavirus, Salvini a Feltri: "Amareggiato perché non ci hanno ascoltato"

25 marzo 2020 | 09.39
LETTURA: 2 minuti

Il leader della Lega risponde alle critiche in una lettera inviata a 'Libero'

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"E' vero che nell’ultimo mese sono molto preoccupato: non vivo sulla luna, quindi da cittadino sperimento come tutti la mia dose di inquietudine. Basta far la spesa e incrociare gli sguardi dei vicini di casa. Sono preoccupato per i miei genitori, da padre ogni giorno è più difficile riuscire a non far pesare troppo ai miei figli i disagi della quarantena, senza contare poi le moltissime persone con cui mi confronto per risolvere piccoli e grandi problemi sui territori". E' quanto sottolinea Matteo Salvini in una lettera inviata a 'Libero' per rispondere alle critiche di Vittorio Feltri.

''Credimi -assicura il leader della Lega- che il risultato dell'Emilia Romagna, che comunque considero una vittoria, non c'entra proprio niente. Se nei miei occhi hai letto un'amarezza è solo perché ogni giorno penso a come dall'inizio di questa maledetta pandemia nessuno ci abbia voluto ascoltare. La mia amarezza è tutta qui''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza