cerca CERCA
Mercoledì 03 Marzo 2021
Aggiornato: 18:29
Temi caldi

Salvini: "Ue covo di serpi e sciacalli, battiamo virus e salutiamo"

27 marzo 2020 | 13.39
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)
Roma, 27 mar. (Adnkronos)

"Pazzesco. L’Europa si prende altri quindici giorni di tempo per decidere che fare, se, chi e come aiutare. In piena emergenza, con la gente che muore, ora di polmonite domani magari di povertà". Lo dice Matteo Salvini a Affaritaliani.it sulle tensioni in Ue sulle misure per l'emergenza Covid 19.

Ha ancora senso stare nell'Ue? "Altro che 'unione', questo è un covo di serpi e sciacalli. Prima sconfiggiamo il Virus, poi ripensiamo all’Europa. E, se serve, salutiamo. Senza neanche ringraziare".

"Un pensiero di schifo e vergogna all'Europa, perchè a Berlino e Bruxelles non hanno capito che la gente sta morendo", ribadisce in un collegamento con Tele Lombardia.

"Quindi si sono riuniti e hanno deciso che ci penseranno per due settimane se e come aiutare. Se questa è l'Unione europea è una schifezza. Con la gente che muore oggi di polmonite e magari domani di mancanza di lavoro, siccome litigano Berlino, Amsterdam, Roma, Bruxelles, si prendono due settimane per riflettere. Ma andate a cagare", aggiunge.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza