cerca CERCA
Giovedì 09 Dicembre 2021
Aggiornato: 23:31
Temi caldi

Coronavirus, studio Harvard: "Movimenti in ospedali Wuhan a ottobre"

09 giugno 2020 | 13.07
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Afp)

Un aumento esponenziale del traffico automobilistico attorno ai maggiori ospedali di Wuhan lo scorso ottobre farebbe supporre che il coronavirus fosse già presente e diffuso nella Cina centrale, ben prima che le autorità di Pechino informassero il mondo. E' quanto emerge da uno studio condotto dalla Harvard Medical School. Usando tecniche simili a quelle impiegate salle agenzie di intelligence, il team di ricercatori ha analizzato le immagini satellitari e osservato "drammatico aumento del traffico fuori dai cinque principali ospedali di Wuhan a partire dalla fine dell'estate e dall'inizio dell'autunno 2019", secondo quanto riferito dal dottor John Brownstein, che è stato a capo dello studio.

Brownstein, collaboratore della Abc, che rilancia i risultati della ricerca, sottolinea che l'aumento del traffico di auto attorno agli ospedali di Wuhan "è coinciso con" un aumento delle ricerche sulla rete internet cinese di "alcuni sintomi che in seguito sarebbero stati strettamente associati al nuovo coronavirus".

"Qualcosa stava accadendo ad ottobre", afferma Brownstein, che è capo per l'innovazione del Boston Children’s Hospital e direttore del Computational Epidemiology Lab. “Chiaramente c'era un qualche livello di disagio sociale ben prima di quello che è poi stato identificato come l'inizio della pandemia di coronavirus". Le autorità cinesi hanno notificato all'Organizzazione mondiale della sanità solamente il 31 dicembre l'esistenza del nuovo patogeno a Wuhan, mentre l'intelligence Usa, secondo fonti dell'Abc, ha riferito al Pentagono di problemi presenti in Cina a partire dalla fine di novembre.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza