cerca CERCA
Domenica 18 Aprile 2021
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Coronavirus, Trump: "Malati lievi al lavoro, dato mortalità è falso"

05 marzo 2020 | 12.09
LETTURA: 2 minuti

Affermazione in contrasto con direttive Cdc che chiede a chi è positivo di "rimanere a casa in isolamento"

alternate text
(Afp)

Stanno provocando polemiche le parole di Donald Trump secondo il quale molte persone con sintomi lievi del coronavirus potranno continuare ad andare al lavoro e guarire. "Molte persone l'avranno in forma molto lieve, staranno meglio molto presto, non dovranno andare dal dottore, non sentiremo nessuna notizia su di loro", ha detto in un'intervista a Fox News affermando di aver sviluppato questa convinzione "in molte conversazioni con persone che fanno questo".

Secondo Trump questi malati "non possono essere inseriti nella categoria della popolazione generale in termine di corona influenza o virus". "Così, sapete, se noi abbiamo migliaia o centinaia di persone che guariscono solo aspettando e andando persino al lavoro, alcuni di loro andranno al lavoro, ma guariranno", ha aggiunto Trump.

Il presidente ha affermato che il dato fornito dall'Oms riguardo ad un tasso di mortalità del coronavirus al 3.4% è "veramente un numero falso". "Personalmente ritengono il numero sia molto al di sotto dell'un per cento", ha detto.

"Questa è solo un'intuizione - ha detto ancora Trump - ma basata su molte conversazioni con persone che fanno questo". In una conferenza stampa martedì il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha detto che "globalmente circa il 3,4% dei malati di Covid-19 sono morti", sottolineando che la percentuale di mortalità è più alta di quella dell'influenza stagionale che è sotto l'un per cento.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza