cerca CERCA
Venerdì 17 Settembre 2021
Aggiornato: 13:19
Temi caldi

Coronavirus, ultime news sul covid in Italia e nel mondo

26 novembre 2020 | 10.34
LETTURA: 18 minuti

alternate text
(Afp)

Le ultime news sull'emergenza Coronavirus in Italia e all'estero. Le misure in vista di Natale, il dibattito sullo sci. Zone rosse e arancioni, i prossimi provvedimenti del governo. Le novità sui vaccini, i pareri degli esperti, i bollettini dei contagi.

ORE 22.53 - Dopo ''un'approfondita disamina'' della attività sviluppate negli ultimi due weekend, da cui è emersa ''una positiva valutazione del dispositivo già attuato'' le misure anti-assembramento saranno applicate anche il prossimo fine settimana a Roma con una ''rinnovata attenzione'' per evitare eccessive concentrazioni di persone e puntando gli sforzi operativi soprattutto nei momenti della giornata più sensibili, come ad esempio la tarda mattina e il pomeriggio.

ORE 21.39 - Oggi prima riunione governo-Regioni in vista del prossimo Dpcm.

ORE 20.23 - Il vaccino anti-Covid sviluppato dall'università di Oxford e Irbm Pomezia e prodotto da AstraZeneca, arrivato alle battute finali della fase 3, dovrà essere sottoposto a un ulteriore studio. Lo riporta il quotidiano britannico Guardian, che segnala anche il parere espresso da un analista negli Stati Uniti, secondo cui "questo prodotto, riteniamo, non otterrà mai l'autorizzazione negli Usa", ipotizzando che l'azienda "avrebbe tentato di abbellire i risultati", che inizialmente parlavano di un'efficacia al 70%. Efficacia poi risultata del 90% somministrando prima una dose dimezza a poi una dose piena del vaccino, invece che le ordinarie due come da trial clinici.

ORE 20.10 - "Nonostante la mia opposizione, il Governo intende mantenere in vigore fino al 3 dicembre le attuali misure restrittive e, quindi, lasciare la Lombardia in zona rossa". Lo ha dichiarato il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana.

ORE 19.52 - "Seguire la messa, e lo dico da cattolico, due ore prima o far nascere Gesù bambino due ore prima non è eresia. Eresia è non accorgersi dei malati, delle difficoltà dei medici, della gente che soffre. Questa è eresia, non facciamo i sepolcri imbiancati. Papa Francesco ha dato un esempio bellissimo a tutti nella scorsa Pasqua, a partire dalla Via Crucis. Il Natale non si fa con il cronometro ma è un atto di fede". Lo ha detto, a quanto si apprende, il ministro agli Affari regionali Francesco Boccia durante il confronto con le Regioni.

ORE 19.33 - "La curva dei contagi si sta finalmente raffreddando se non addirittura congelando". Lo ha detto il commissario straordinario all'emergenza coronavirus Domenico Arcuri in conferenza.

ORE 19.24 - Uso dell'antivirale remdesivir in casi selezionati e idrossiclorochina solo in studi clinici randomizzati a domicilio. Sono le indicazioni dell'Agenzia italiana del farmaco, che oggi ha pubblicato, sulla base dei più recenti studi, un aggiornamento delle schede relative all’utilizzo di idrossiclorochina, remdesivir ed eparina per la terapia dei pazienti con Covid-19.

ORE 18.54 - Sono poco più di mille i nuovi positivi al Covid19 a Milano città (ieri erano circa 517), 2.060 nell'intera provincia. E' quanto emerge dagli ultimi dati di Regione Lombardia.

ORE 18.43 - Il Consiglio di Stato conferma l'obbligo di mascherine per bambini. E’ stato depositato oggi il decreto cautelare monocratico n. 6795 con il quale si respinge l’istanza dei genitori di alcuni bambini (tra i 6 e gli 11 anni) di sospensione dei Dpcm del 3 e 17 novembre concernenti l'obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie nei luoghi al chiuso, per bambini di età superiore ai sei anni.

ORE 18.30 - "I dati sull'epidemia di oggi confermano una stabilità. Siamo al plateau. Vedo una situazione che, però, non ci prospetta un'immediata fuoriuscita. Quindi dobbiamo pensare a un Natale più che sobrio. Abbiamo una tendenza verso il miglioramento che potremmo vedere non prima di una settimana". Lo ha detto Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università degli studi di Milano.

ORE 18.15 - Salvaguardare il Natale ad ogni costo, permettendo ai cittadini di festeggiarlo, se pur con tutte le precauzioni del caso, in modo da poter dimenticare, anche solo per qualche giorno, un 2020 drammatico. È questo l’obiettivo dei governi e dei leader dei Paesi dell’Unione europea, mentre il continente affronta la seconda ondata di coronavirus. Fatta eccezione per pochi Paesi, come Norvegia e Danimarca, dove l’allentamento delle restrizioni fa ben sperare per i festeggiamenti del 25 dicembre, nella maggior parte del resto d’Europa ci si prepara a pranzi e cene ridotti se non su Zoom.

ORE 17.51 - Sono 1.768 su 11.500 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime ore in Sicilia, dove il numero dei positivi sale a 38.508. Il dato è contenuto nel bollettino di oggi del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono state 49.

ORE 17.45 - Sono 2.157 i nuovi casi di coronavirus registrati in Emilia-secondo il bollettino di oggi, su un totale di 17.264 tamponi. In tutto, dall’inizio dell’epidemia, si sono verificati 114.855 contagi. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi è del 12,5%. Purtroppo, si registrano 55 nuovi decessi.

ORE 17.21 - Sono 2.815 i nuovi contagi da coronavirus in Campania segnalati oggi nel bollettino del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 47 morti che portano il totale a 1.434 dall'inizio dell'emergenza legata all'epidemia.

ORE 17.20 - Nella Asl Roma 6 "sono 239 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquanta i casi con link a casa di cura Villa delle Querce a Nemi. In corso l’indagine epidemiologica". Lo riporta l'assessore alla Sanità e l’integrazione sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato, nel bollettino al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l’ospedale pediatrico Bambino Gesù.

ORE 17.18 - Sono 5.173 i nuovi contagi da coronavirus in Lombardia segnalati oggi nel bollettino del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 155 morti che portano il totale a 21.005 dall'inizio dell'emergenza legata all'epidemia.

ORE 17.10 - Sono 29.003 i nuovi contagi da coronavirus in Italia segnalati oggi nel bollettino del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 822 morti che portano il totale a 52.850 dall'inizio dell'emergenza legata all'epidemia. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 232.711 tamponi.

ORE 17.10 - Sono 397 i nuovi contagi da coronavirus in Calabria secondo il bollettino reso noto oggi. Da ieri sono stati registrati altri 4 morti.

ORE 17 - "La stima del valore Rt rimane stabile sotto a 1" ed è "pari a 0.8". Lo evidenzia l'assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato, al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per Covid-19 con i direttori generali delle Asl e aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l'ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

ORE 17 - Il Natale che verrà "deve essere con più restrizioni possibili. Possiamo andare incontro alle esigenze delle persone, ma solo quelle attuabili in ottica di sicurezza sanitaria". Lo dichiara all'Adnkronos Salute l'infettivologo Massimo Andreoni, che sulle prossime feste non vuole sentire parlare di ammorbidimento delle misure anti-Covid.

ORE 16.56 - Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 814 nuovi contagi (il 10,67 per cento dei 7.626 tamponi eseguiti) e 26 decessi da Covid-19. Delle nuove positività odierne, 104 afferiscono a test pregressi eseguiti in laboratori privati dall'11 al 24 novembre. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

ORE 16.53 - Sono 2.260 i casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore nel Lazio secondo il bollettino di oggi. I decessi sono 69.

ORE 16.50 - Sono 570 i nuovi contagi da coronavirus in Abruzzo, secondo il bollettino reso noto oggi. Si registrano altri 20 morti.

ORE 16.40 - Sulla possibile riapertura delle scuole "ci sono dei rischi e questo è certo, tutto ciò che è creare assembramento aumenta il pericolo di diffusione di Sars-CoV-2". Lo afferma all'Adnkronos Salute Massimo Andreoni, direttore scientifico della Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali) e primario di Infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma. "Riaprire tutte gli istituti è una scelta politica, io come medico sono preoccupato - avverte - e mi schiero dalla parte di coloro che sostengono che ogni volta che abbiamo allentato le misure i contagi sono saliti. Potremmo pentircene".

ORE 16.36 - Un trattamento precoce e mirato, con combinazione di ruxolitinib a basso dosaggio e cortisone, ridurrebbe del 70% la mortalità da Covid-19". Lo suggerisce uno studio pubblicato su 'Leukemia', condotto da un gruppo del Policlinico San Marco di Zingonia (Bergamo) su 75 pazienti ricoverati la scorsa primavera per polmonite grave da Sars-CoV-2.

ORE 16.30 - "Saranno oltre 200mila i soggetti coinvolti nella prima fase di somministrazione del vaccino anti Covid-19 in Lombardia, tra operatori sanitari, socio-sanitari e amministrativi degli ospedali pubblici, delle Rsa e ospiti di queste ultime". Lo comunica in una nota la Direzione generale dell'assessorato regionale al Welfare.

ORE 16.25 - In Valle d'Aosta sono 44 i nuovi casi di coronavirus riscontrati nelle ultime 24 ore dopo aver effettuato 821 tamponi. Secondo il bollettino di oggi sono 5 i morti da ieri, che portano il totale delle vittime a 302 da inizio emergenza. Il totale dei guariti è di 4.328 (+109).

ORE 15.35 - "Lo scostamento di bilancio ci consentirà di intervenire sulle prossime scadenze fiscali attraverso una loro sospensione più larga rispetto a quella realizzata fino adesso che riguardava esclusivamente i settori dei codici Ateco oggetto di restrizioni e anche di ristori. Stiamo lavorando per il prossimo decreto che utilizzerà questi 8 miliardi per avere un rinvio delle scadenze fiscali per tutti i settori economici che hanno subito delle perdite". Ad affermarlo è il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri al termine dell’incontro con il suo omologo francese, Bruno Le Maire al Mef rispondendo a una domanda dei giornalisti.

ORE 15.24 - ''Dovremo stringere i denti ancora per molti mesi. Abbiamo il dovere di fare un discorso di verità agli italiani, di assumerci la responsabilità sul fronte della politica economica, di proseguire con le misure di sostegno alle imprese e alle famiglie''. Lo afferma il viceministro dell'Economia, Antonio Misiani, intervenendo nell'aula del Senato in occasione della richiesta di scostamento di bilancio. Sulle scelte di prospettiva ''rinnoviamo l'invito al dialogo di tutti i gruppi parlamentari, per proseguire un percorso di condivisione dello sforzo della politica economica e di sostegno nei confronti delle imprese e delle famiglie, che dovremo proseguire anche nei prossimi mesi''.

ORE 14.51 - "E' pericoloso" che i figli che studiano fuori città tornino a casa per fare Natale in famiglia. Lo ha detto il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ospite di 'Un giorno da pecora' su Rai Radio 1, sostenendo che la sua definizione per il prossimo Natale, dopo che il premier Conte ha detto che sarà un Natale 'sobrio' e 'diverso', è quella di una festività "in emergenza". Anche se, ha aggiunto, "sinceramente parlare di Natale quando ogni giorno muoiono ancora 700 persone, ovvero tre aerei pieni di italiani che precipitano ogni 24 ore, non mi sembra il caso".

ORE 14.36 - Covid-19 "si caratterizza come fenomeno multifattoriale nel quale gli inquinanti atmosferici possono giocare un ruolo importante: l'effetto combinato degli inquinanti Pm 2.5 e NO2 (biossido d'azoto), corretto per l'indice di vecchiaia e la densità della popolazione, evidenzia un aumento di incidenza della Covid-19 pari a 2,79 per 10mila persone e 1,24 per 10mila persone all'aumento di un microgrammo per metro cubo d'aria delle concentrazioni di Pm 2.5 e NO2, rispettivamente". Lo sottolinea Mauro Minelli, specialista in Immunologia clinica e Allergologia e co-coordinatore della Scuola di specializzazione medica in Scienze dalla nutrizione Dipartimento di Studi europei Jean Monnet, che insieme alla collega Antonella Mattei ha presentato al ministero della Salute uno studio osservazionale condotto in Italia sulla possibile associazione fra i tassi di incidenza di Covid-19 e l'esposizione agli inquinanti ambientali Pm 2.5 e biossido d'azoto.

ORE 14.09 - Sono 3.980 i nuovi contagi da coronavirus in Veneto resi noti oggi dal governatore Luca Zaia, che ha presentato i dati aggiornati del bollettino. Da ieri sono stati registrati altri 72 morti.

ORE 13.40 - Chi fa il vaccino Covid può ancora contagiare? E' il quesito che in queste ore divide gli esperti e che alimenta il dibattito innescato dal parere sul tema di Ilaria Capua. "Chi si vaccina contro il coronavirus non si ammala ma si può infettare lo stesso e trasmettere la malattia se non porta la mascherina", ha detto a riguardo la direttrice dell'UF One Health Center.

ORE 13.05 - "Il rapporto all'11,2% tra i tamponi positivi e quelli processati ci dice che la percentuale dei positivi sta scendendo ed è un fatto che è indipendente dal numero dei tamponi fatti. E quindi è un segno che la trasmissione sta calando, probabilmente abbiamo passato il picco. Anzi sicuramente". Lo dice il virologo Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di Microbiologia dell'Università di Padova intervistato su RaiNews24 nel corso della trasmissione 'Studio24'. Ma "il numero dei morti" di Covid-19, "purtroppo, è destinato a rimanere stabile perlomeno per altre 2 o 3 settimane, magari con leggeri cali. Purtroppo i decessi riflettono le infezioni che si sono verificate 2, 3 settimane fa, quando l'Italia stava nella fase esponenziale. Registreremo quotidianamente ancora tanti decessi, speriamo non a questi ritmi, ma saranno ancora numeri importanti".

ORE 12.00 - Lo Stato può intervenire, sulla parte economica, con ristori, ma non può sostituire i benefici portati dalla frequenza scolastica. Un bambino di 6 anni non avrà più 6 anni e ciò che perde in questi mesi lo avrà perso per sempre. E' importante valutare, in modo razionale, i costi benefici. E sappiamo con certezza che non usufruire di una scuola 'in presenza' crea danni". E' l'accorato appello di Rino Agostiniani, vicepresidente della Società italiana di pediatria (Sip), alla conferenza di presentazione del Congresso straordinario digitale della Sip, 'La Pediatria italiana e la pandemia da Sars-Cov-2", che si apre domani ed è in programma sino al 28 novembre.

ORE 12.45 - "Non sappiamo se i vaccini contro Covid-19 impediranno solo la malattia o anche la trasmissione" dell'infezione. "I risultati preliminari a mio giudizio inducono a un cauto ottimismo. Ma l'ottimismo non basta, ci vogliono le prove". Così il virologo dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano Roberto Burioni torna sull'argomento che l'ha visto contrapporsi sui social alla collega Ilaria Capua, sulla questione che chi si vaccinerà contro Sars-CoV-2 potrebbe o meno trasmettere la malattia.

ORE 12.35 - "E' ancora prematuro parlare di fine del lockdown" in Francia, ha affermato il premier Jean Castex in una conferenza stampa a Parigi, precisando che "i dati (sui contagi, ndr) rimangono fragili, anche a fronte di un aumento dei nuovi casi in diminuzione". Durante le vacanze di Natale sarà possibile andare in montagna, ma gli impianti di risalita saranno chiusi, ha chiarito.

ORE 12.25 - Intervento salvavita a Torino su un paziente Covid-positivo che, proprio a causa dell'infezione da coronavirus, presentava un trombo a una valvola cardiaca. L'operazione d'urgenza è state eseguita nei giorni scorsi nel reparto di Cardiochirurgia dell'ospedale Molinette, diretto da Mauro Rinaldi.

ORE 12.11 - Covid-19 "si caratterizza come fenomeno multifattoriale nel quale gli inquinanti atmosferici possono giocare un ruolo importante: l'effetto combinato degli inquinanti Pm 2.5 e NO2 (biossido d'azoto), corretto per l'indice di vecchiaia e la densità della popolazione, evidenzia un aumento di incidenza della Covid-19 pari a 2,79 per 10mila persone e 1,24 per 10mila persone all'aumento di un microgrammo per metro cubo d'aria delle concentrazioni di Pm 2.5 e NO2, rispettivamente". Lo sottolinea Mauro Minelli, specialista in Immunologia clinica e Allergologia e co-coordinatore della Scuola di specializzazione medica in Scienze dalla nutrizione Dipartimento di Studi europei Jean Monnet, che insieme alla collega Antonella Mattei ha presentato al ministero della Salute uno studio osservazionale condotto in Italia sulla possibile associazione fra i tassi di incidenza di Covid-19 e l'esposizione agli inquinanti ambientali Pm 2.5 e biossido d'azoto.

ORE 12.03 - Nelle ultime 24 ore sono stati testati 2905 tamponi, 519 i positivi: 148 in provincia di Macerata, 110 in provincia di Ancona, 102 in provincia di Pesaro-Urbino, 60 in provincia di Fermo, 78 in provincia di Ascoli Piceno e 21 da fuori regione. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione Marche.

11.46 - In vista del Natale "non dobbiamo abbassare la guardia perché i sacrifici pagati, dalle Regioni, ora rosse e arancioni, e soprattutto da coloro che sono deceduti, dalle loro famiglie, da coloro che si sono ammalati, dal personale sanitario, non possono essere vanificati". Così Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute, nel suo intervento al III Forum Sostenibilità di Fortune Italia.

ORE 11.23 - È prevista per domani pomeriggio, dopo la cabina di regia, la riunione del Comitato tecnico scientifico per l’analisi dei dati sulla situazione epidemiologica. Il Cts si confronterà sull’andamento del contagio da coronavirus. Nei prossimi giorni sono attese novità anche per quanto riguarda la suddivisione dell'Italia in zone, con Lombardia e Piemonte che potrebbero passare da quella rossa a quella arancione con conseguente allentamento di regole e misure.

ORE 10.50 - Farò quello che mi suggerirà di fare il medico, intanto il vaccino antinfluenzale, visto che non c'è per tutti, lo lascio a chi ha più bisogno. Poi aspetto che un vaccino anti Covid arrivi testato e provato, non pubblicizzato dai giornali". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Omnibus su La7. Sull'obbligatorietà del vaccino: "La libertà è un valore che va tutelato sempre. Chi è a rischio è chiaro che è il primo interessato a mettersi al sicuro. Se ci sarà un vaccino sperimentato ed efficace, tutti coloro che sono a rischio immagino che correranno a farlo".

ORE 10.40 - Per la prima volta in oltre quattro settimane, il numero di nuovi casi di coronavirus in Israele ha superato quota mille. Il ministero della Sanità ha riferito stamani che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.069 casi. Il precedente dato più alto risaliva al 21 ottobre, quando vennero registrati 1.172 casi. L'aumento delle infezioni registrate coincide con un incremento dei test giunti quasi a 60mila nelle ultime 24 ore.

ORE 10.35 - Sono 1.351 i nuovi contagi da Coronavirus in Toscana, secondo il bollettino reso noto oggi. "I nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Toscana sono 1.351 su 16.999 tamponi molecolari e 2.623 test rapidi effettuati", ha reso noto su Facebook il presidente della Toscana Eugenio Giani, anticipando il dato sui contagi da Covid.

ORE 10.30 - La Russia segnala 25.487 nuovi casi di coronavirus e 524 decessi. Si tratta, sottolinea l'agenzia russa Tass, dei dati più alti dall'inizio della pandemia di coronavirus. In totale il bollettino ufficiale parla di 2.187.990 contagi e 38.062 decessi. Solo a Mosca sono stati registrati nuovi 6.075 casi, che portano il totale a 577.177.

ORE 10.15 - Quando parliamo di possibili riaperture e di misure anti-Covid più morbide in vista del Natale, "non ci rendiamo conto che noi perdiamo ogni settimana un paese di almeno 5mila abitanti, che abbiamo avuto 50mila morti, un numero enorme, e che ancora abbiamo gli ospedali occupati e devastati". Lo ricorda Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto nazionale di malattie infettive 'Lazzaro Spallanzani' di Roma e membro del Comitato tecnico scientifico per l'emergenza coronaviurs, intervenuto ad 'Agorà' su Rai 3.

ORE 10 - "Il maggiore eccesso di mortalità per tutte le cause in Italia è giustificabile con quello che noi virologi chiamiamo 'effetto harvest', ovvero 'effetto mietitrice': cioè arriva il virus e colpisce i più deboli, questo porta l'anticipo di alcuni mesi dei decessi per cui nelle ondate successive l'effetto mietitrice è meno evidente. In Italia - al contrario della Spagna, della Francia, dell'Inghilterra - la prima ondata di Covid è stata molto concentrata in poche province. Ma la gran parte della Penisola e in particolare il Mezzogiorno è entrata in lockdown prima che il contagio dilagasse, risparmiandosi quindi l'effetto harvest". Lo spiega l'epidemiologo e assessore alla Sanità della Puglia, Pier Luigi Lopalco, in un'intervista a 'Il Mattino'.

ORE 9.45 - Sono sempre stato dell'idea che le scuole non andavano chiuse, basta vedere il resto d'Europa" dove "nessuno le ha chiuse. O pensiamo di essere i più furbi, o dovremmo guardare a chi fa meglio di noi. Io credo si debba tornare a scuola con tutte le misure di sicurezza. Nelle scuole secondarie i ragazzi sanno che indossare la mascherina è fondamentale". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e membro dell'Unità di crisi Covid-19 della Liguria. "Certo serve ragionare sui trasporti pubblici locali, magari ipotizzando che nella fascia oraria 6-8.30, in cui si spostato i liceali, gli anziani dovrebbero rimanere a casa - suggerisce Bassetti - Ma questo fa parte dell'organizzazione della società in tempo di emergenza. Cosa fatta in altri Paesi, ma da noi no".

ORE 9.30 - Il governo federale tedesco intende muoversi per far sì che gli impianti sciistici restino chiusi in tutta Europa. Ad annunciarlo, al Bundestag, è stata la cancelliera Angela Merkel sottolineando tuttavia come alcuni, come l'Austria, sembrano decisi a non associarsi a questo processo. L'annuncio della Merkel è stato accolto da reazioni e commenti in aula.

ORE 9.20 - Promette una "operazione verità contro ogni forma di sciacallaggio" il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. In un post pubblicato su Facebook, il governatore campano scrive che "i numeri al lotto fatti circolare in questi giorni da irresponsabili raccontano di migliaia di medici inviati a Napoli. Come certificato dagli uffici regionali, contiamo a oggi solo 10 anestesisti e qualche decina di medici non specializzati. Non ci sono parole. Proseguiremo ancora nei prossimi giorni con l'operazione verità, contro ogni forma di sciacallaggio nei confronti di una realtà sanitaria che ha dato prova straordinaria di dedizione e professionalità. E' sconcertante che vi sia chi parla e diffama senza fare la cosa più semplice: informarsi sui dati oggettivi".

ORE 9.15 - Sono 60.392.439 i casi di coronavirus accertati a livello globale dall'inizio della pandemia, con 1.421.308 decessi e 38.704.717 guariti. Lo rileva l'osservatorio della Johns Hopkins University. Il Paese più colpito rimangono gli Stati Uniti, con 12.772.653 casi accertati, 262.222 decessi e 4.835.956 guariti.

ORE 9 - In India le autorità sanitarie hanno registrato 44.489 nuovi casi di coronavirus. Per il 19esimo giorno consecutivo, il numero di nuovi contagi si è mantenuto al di sotto del 50mila. Il totale dei contagi dall'inizio della pandemia ha raggiunto i 9,27 milioni, il più alto al mondo dopo gli Stati Uniti. Nelle ultime 24 ore sono stai registrati anche 524 nuovi decessi, per un totale di 135.223.

ORE 8.50 - Impennata di casi di coronavirus in Corea del Sud. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 583 nuovi contagi, il numero più alto da marzo. In questa che le autorità sanitarie definiscono la terza ondata del virus, la maggior parte dei casi sono stati registrati a Seul, con 288 contagi, e nella circostante provincia di Gyeonggi, con 177 contagi. I nuovi decessi accertati sono stati 2, per un totale di 515, mentre il numero totale di casi dall'inizio della pandemia è di 32.318, secondo i dati del Kcdc, l'autorità sanitaria sudcoreana. La scorsa settimana sono stat reintrodotte alcune misure restrittive nella regione della capitale e in alcune zone della provincia nord-orientale di Gangwon anche se, grazie alla risposta messa in campo dall'inizio della pandemia, il Paese ha finora evitato un lockdown su larga scala.

ORE 8 - Il numero di casi confermati di coronavirus in Germania è salito di 22.268 unità, per un totale di to 983.588 casi dall'inizio della pandemia. Secondo i dati del Robert Koch Institute i nuovi decessi sono stati 389, portando il numero totale delle vittime del Covid-19 a 15.160.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza