cerca CERCA
Giovedì 05 Agosto 2021
Aggiornato: 22:11
Temi caldi

Coronavirus, ultime news sul covid in Italia e nel mondo

18 novembre 2020 | 09.00
LETTURA: 17 minuti

alternate text
(Foto Afp)

Le ultime news sull'emergenza coronavirus in Italia e all'estero. Le misure adottate e quelle in arrivo per Natale. Le novità sui vaccini, i pareri degli esperti, i bollettini dei contagi.

ORE 22.28 - "New York City ha raggiunto un tasso di positività al test del 3% su una media di sette giorni”. Lo scrive su Twitter il sindaco Bill de Blasio, annunciando contemporaneamente "la chiusura di tutti gli edifici scolastici pubblici a partire da domani, giovedì 19 novembre”.

ORE 22.08 - "Se anche la curva dovesse scendere nelle prossime settimane, noi un Natale tradizionale ce lo dobbiamo scordare. Possiamo immaginare un Natale più sereno, più legato alle tradizioni squisitamente familiari". Lo ha affermato Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico intervenendo a 'Porta a Porta'.

ORE 21.41 - "Si registra negli ultimi giorni una tenuta nei ricoveri di terapia intensiva, e tendenzialmente, un lieve abbassamento, in percentuale con il numero dei tamponi eseguiti, del numero dei positivi". Lo dichiara in una nota l'Unità di crisi della Regione Campania.

ORE 21.33 - Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, ha convocato per domani alle 16 una riunione in videoconferenza, con le regioni. Riunione richiesta ieri dalla stessa conferenza delle regioni. Saranno presenti anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, e il presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro.

ORE 21.20 - In Francia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 427 nuovi decessi a causa del coronavirus, che portano il totale a 46.698. Lo ha reso noto l'Agenzia di sanità pubblica, secondo cui i nuovi contagi sono 28.383.

ORE 20.39 - Il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri si porta avanti e inizia a muovere i primi passi nella predisposizione del piano vaccini, con una mail, in possesso dell'Adnkronos, inviata ai presidenti delle regioni e, per conoscenza, ai ministri della Salute e degli Affari regionali. "Come noto - si legge nella comunicazione, l'Italia ha aderito all'iniziativa dell'Ue per l'acquisto del più ampio portafoglio possibile di vaccini" e i primi "potrebbero essere disponibili già a partire dai primi mesi del prossimo anno".

ORE 20.38 - I numeri italiani sull'epidemia da Covid-19 "ci parlano di dati di contagio stabili, e probabilmente anche un po’ sottostimati perché abbiamo perso il tracciamento. Ma la percentuale di positività ci fa pensare che il plateau ci sia, che in qualche modo vedremo ancora un incremento lineare, ma che forse nell’arco di una settimana potremmo vedere effetti positivi di riduzione consistente ed evidente". Lo afferma all'Adnkronos Salute il virologo dell'Università di Milano Fabrizio Pregliasco che, commentando poi i dati dei decessi, aggiunge: "Insiste l'andamento ancora alto delle morti, legate a infezioni di 15 giorni, che probabilmente saliranno ancora".

ORE 19.12 - "Siamo dentro una gestione tutt'altro che semplice di una epidemia che ha ricominciato a colpire l'Occidente e l'Italia. C'è bisogno di una relazione positiva e costante tra diversi livelli istituzionali. Per vincere la sfida è necessario il massimo della sinergia istituzionale e collaborazione, come abbiamo fatto a marzo-aprile quando per la prima volta il virus ci ha colpito. Il livello oggi del quadro di circolazione del virus ci deve far tenere il massimo livello di attenzione". Lo ha affermato il ministro della Salute Roberto Speranza nel suo intervento online all'Assemblea Anci 2020.

ORE 18.50 - Terapie intensive al collasso in Italia con una media di occupazione di posti letto da parte di pazienti Covid del 42%, ovvero il 12% oltre la soglia critica fissata dal ministero della Salute al 30%. Ma, oltre al dato di media, le regioni che sforano la soglia sono 15, a cui si sommano le province Autonome di Trento e Bolzano. E' quanto emerge dai dati elaborati dall'Agenzia per i servizi sanitari (Agenas), aggiornati a ieri sera.

ORE 18.15 - E' salito a 53.274 il numero delle persone che in Gran Bretagna hanno perso la vita dopo aver contratto il coronavirus. Lo riferisce il governo britannico spiegando che altre 529 sono decedute entro i 28 giorni dopo essere risultate positive al test per il Covid. Nelle ultime 24 sono inoltre 19.609 i casi di coronavirus confermati dai laboratori britannici, portando così a 1.430.341 il totale dei contagi confermati nel Regno Unito.

ORE 17.55 - Sono complessivamente 1.837 su 9.479 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, dove il numero dei positivi sale a 32.102. Il dato è contenuto nel bollettino di oggi del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono 44 (1.015 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 447 (13.411).

ORE 17.43 - Sono 7.633 i nuovi contagi da coronavirus in Lombardia resi noti nel bollettino del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 182 morti, che portano il totale a 19.850 dall'inizio dell'emergenza legata all'epidemia.

ORE 17.42 - Sono 422 i nuovi casi di coronavirus registrati in Sardegna dall'ultimo bollettino dell’Unità di crisi regionale. Dieci i decessi registrati nelle ultime 24 ore. In particolare, si tratta di 6 uomini e 4 donne di età compresa tra i 62 e i 100 anni: 5 erano residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, 3 nella provincia di Sassari e 2 rispettivamente in quelle di Oristano e Sud Sardegna. I pazienti ricoverati sono 505, 63 quelli in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 10.447 persone, 231 quelle in più guarite.

ORE 17.40 - Sono 34.283 i nuovi contagi da coronavirus in Italia resi noti nel bollettino del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 753 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 234.834 tamponi.

ORE 17.32 - Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati secondo il bollettino di oggi 95.654 casi di positività, quindi 2.371 casi in più rispetto a ieri, su un totale di 20.732 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell’11,4 %, rispetto al 9,9% di ieri. Registrati inoltre 53 nuovi decessi.

ORE 17.23 - Sono 3.657 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 23.479 tamponi. Dei 3.657 nuovi positivi (il 15,5% del totale dei tamponi esaminati) 430 sono sintomatici e 3.227 sono asintomatici. Il totale dei casi di coronavirus registrati in Campania dall'inizio dell'emergenza è 121.942, mentre sono 1.331.959 i tamponi complessivamente esaminati. Nel bollettino odierno della Regione Campania sono inseriti 75 nuovi decessi, ma viene specificato che si tratta di decessi avvenuti tra il 3 e il 17 novembre. Sono 1.169 i nuovi guariti: il totale dei guariti in Campania è 25.643.

ORE 17.21 - Alcune Residenze sanitarie assistite (Rsa) per anziani saranno riconvertite in Rsa total Covid in Toscana, ora zona rossa. E' quanto dispone l'ultima ordinanza (la numero 112), firmata oggi dal presidente della Toscana, Eugenio Giani. Un’operazione che sarà messa in pista a breve e che rimarrà in vigore per l’intera durata dell’emergenza sanitaria.

ORE 17.13 - Altri 272 nuovi casi di coronavirus in Basilicata. Questi i dati del bollettino di oggi comunicati dalla task force della Regione. Processati 2.061 tamponi per la ricerca di contagio, nella stessa giornata risultano guarite 45 persone di cui 44 residenti.

ORE 17.10 - Sono 2.866 i nuovi casi di Coronavirus, su quasi 27 mila tamponi (+1.811), e 80 i morti registrati nel Lazio nelle ultime 24 ore. I guariti sono 550. Lo rende noto l'assessorato alla Sanità della Regione nel bollettino di oggi.

ORE 17.08 - 87 nuovi casi e altri due decessi per coronavirus secondo il bollettino di oggi della Valle D'Aosta resi noti dalla Regione. I morti salgono così a 259. 2093 casi positivi attuali, -70 rispetto a ieri, di cui 146 in ospedale, 17 in intensiva, e 1930 in isolamento domiciliare. I casi positivi totali sono 5586, i guariti 3234 (+155), i tamponi finora effettuati 51.936 (+526).

ORE 17.06 - Sono 63 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 5 verificatisi oggi. Il totale è ora 5253 deceduti risultati positivi al virus. I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 134.828, +3.281 rispetto a ieri, di cui 1094, il 33% sono asintomatici.

ORE 17.01 - "Va bene" se Pfizer e BionTech hanno concluso il primo studio globale di fase 3 su un candidato vaccino anti coronavirus, ma "vogliamo vedere i dati". Silvio Garattini, fondatore e presidente dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs, non cede all'entusiasmo dopo l'annuncio - da parte del colosso Usa e del suo partner tedesco - dei nuovi risultati che indicano un'efficacia del 95% a 28 giorni dalla prima dose di prodotto-scudo contro il coronavirus Sars-CoV-2, di una protezione superiore al 94% anche negli over 65 e di un profilo di sicurezza rassicurante.

ORE 16.43 - In Svizzera le terapie intensive hanno esaurito i posti letto a disposizione e la Società di medicina intensiva (Ssmi), che definisce la situazione "al limite", invita "tutti, e in particolare alle persone a rischio di un'infezione grave, a rendere note le proprie disposizioni anticipate di trattamento, indicando se desiderano beneficiare di misure che prolungano la vita in caso di malattia grave".

ORE 16.29 - "Noi siamo stati efficaci ed efficienti nel contrasto alla pandemia malgrado le caratteristiche del nostro sistema, la lungaggine delle nostre procedure decisionali, il barocchismo dei nostri sistemi. Tutto questo non basta, ma ci permette di affrontare con coscienza e con qualche maggiore sicurezza questa imprevista impetuosa recrudescenza dell'epidemia''. Lo ha detto il commissario Domenico Arcuri, intervenendo alla Tavola rotonda 'Come essere migliori dopo il Covid' nell'ambito dell'Assemblea annuale dell'Anci.

ORE 16.24 - "C'è nella maggioranza degli italiani una grande aspettativa per i vaccini anti-Covid in sviluppo, solo una piccola parte è diffidente, ma la scienza è più forte e come stiamo vedendo c'è stata una importante accelerazione nelle sperimentazioni e presto avremo un vaccino efficace e sicuro. Sono fiducioso, un buon numero di persone accetterà di farsi immunizzare". Lo rimarca all'Adnkronos Salute Massimo Andreoni, direttore scientifico della Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali) e primario di Infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma, tornando sul sondaggio Ipsos secondo il quale un italiano su 6 rifiuterà di vaccinarsi contro il coronavirus.

ORE 15.57 - Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, si dice pronto al dialogo con il presidente della Regione Campania, ora zona rossa, per fronteggiare l'emergenza coronavirus. "Non sono in polemica con il presidente della Regione e condivido l'appello alla coesione del Presidente della Repubblica. Non ho mai mancato di rispetto nei confronti di un'autorità, tra l'altro recentemente eletta con grande suffragio di popolo, e sono pronto a incontrarlo e a dialogare in qualsiasi momento - ha detto il sindaco, intervenuto all'assemblea nazionale dell'Anci -, anche davanti agli insulti che hanno riguardato il Governo, i bambini, il sindaco, Saviano".

ORE 15.55 - Sono 1.368 i nuovi casi di Coronavirus e 28 i morti registrati in Puglia nelle ultime 24 ore. Lo rende noto la Regione nel bollettino di oggi.

ORE 15.52 - "Oggi sul 'Corriere della Sera' l'Italia viene indicata in modo negativo, sulla base di un database e non di una ricerca strutturata secondo regole scientifiche, come il terzo Paese al mondo per letalità da Covid". Esordisce così l'analisi di Alberto Zangrillo, prorettore dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Sotto i riflettori i numeri citati nel servizio, che vengono dal maxi contatore con cui l'americana Johns Hopkins University aggiorna quotidianamente sui contagi confermati, i morti, i guariti da Covid-19 censiti dai vari Paesi.

ORE 15.41 - Oltre 100 covid hotel in tutta Italia per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Questo quanto riferito dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, intervenendo alla Tavola rotonda 'Come essere migliori dopo il Covid' nell'ambito dell'Assemblea annuale dell'Anci.

ORE 15.35 - "E' appena arrivato il comunicato che annuncia che lo studio di fase 3 della Pfizer con risultati entusiasmanti. Se il vaccino mantiene le promesse e tutti ci vacciniamo, tra non molto Covid-19 avrà fatto la fine della poliomielite. Però dobbiamo vaccinarci tutti". Lo scrive su Facebook il virologo Roberto Burioni, docente all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano, dopo che Pfizer e BionTech hanno comunicato nuovi dati sul vaccino sviluppato contro il coronavirus Sars-CoV-2.

ORE 15.06 - Sono 2.508 i nuovi contagi da coronavirus oggi in Toscana secondo il bollettino. I nuovi casi sono il 3% in più rispetto al totale del giorno precedente. Si registrano altri 55 decessi. L'età media dei 2.508 casi odierni è di 47 anni circa (il 10% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 37% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l’8% ha 80 anni o più).

14.27 - "Con le misure attuali la trasmissione del virus non diminuisce moltissimo. Attraverseremo il Natale più o meno con questo numero di casi, poi avremo davanti altre 3 mesi di inverno e bisognerà prendere una decisione per implementare misure più restrittive". Sono le parole del professor Andrea Crisanti, che analizza il quadro generale dell'emergenza coronavirus in Italia intervenendo a Un giorno da pecora.

ORE 13.54 - La Lombardia resterà zona rossa fino al 27 novembre. A confermarlo su Facebook, il governatore Attilio Fontana. ''Il Dpcm - scrive - stabilisce che, quando si entra in una fascia, i dati in miglioramento debbano confermarsi per almeno due settimane prima di poter passare a minori restrizioni. Quindi, fino al 27 novembre la Lombardia resta in ‘fascia rossa’, ma al di là del “colore” la grande differenza è fatta dal rispetto individuale delle regole''.

ORE 13.30 - "Giorni fantastici. Vi avevamo chiesto tempo e con i vostri sacrifici ce l’avete dato: la scienza non l’ha sprecato. Dopo le notizie entusiasmanti sui due vaccini, ecco che ne arriva fresca fresca dagli Usa una terza che è altrettanto positiva". Lo scrive Roberto Burioni commentando, su Medical Facts, la notizia della Food and Drug Administration americana che ieri ha autorizzato con una procedura di emergenza il primo test per coronavirus che può essere eseguito a casa.

ORE 13.14 - Nella corsa al vaccino anti-Covid, oggi è la volta di Pfizer: il colosso americano fa sapere che il suo candidato vaccino è efficace al 95% e non ha avuto effetti collaterali gravi. Si tratta della prima serie di risultati completi di una sperimentazione in fase avanzata, come rileva il 'New York Times'.

ORE 13.00 - Migliaia di persone sono scese in piazza a Berlino per contestare le restrizioni anti-Coronavirus. Secondo la polizia, solo alla Porta di Brandeburgo si sono riunite tra le 5mila e le 10mila persone e la folla continua ad affluire. Un altro migliaio di persone si è raccolto non lontano dal parlamento, dove i deputati discutono di un emendamento che traduce in legge i decreti sulle misure anti-Coronavirus. La polizia ha minacciato di disperdere i dimostranti se questi non rispetteranno le misure di distanziamento.

ORE 12.57 - “Il commissario ad acta ha nelle mani tutta l’organizzazione della sanità in Calabria ed è responsabile del piano di emergenza Covid. Noi al momento siamo l’unica Regione senza un piano di emergenza Covid”. Lo ha detto a Start, su Sky TG24 Nino Spirlì, presidente facente funzione della Regione Calabria.

ORE 12.51 - Sul futuro vaccino anti coronavirus "ci sono stati troppi annunci e poca concretezza". Inoltre "gli italiani hanno paura dei tempi stretti di sperimentazione. Timori che, per i vaccini che usano tecniche geniche, io condivido". Così all'Adnkronos Salute la microbiologa dell'ospedale Sacco di Milano Maria Rita Gismondo, sull'indagine Ipsos secondo cui un italiano su 6 non intende vaccinarsi contro il coronavirus Sars-CoV-2.

ORE 11.59 - Test rapidi e sierologici per scovare il coronavirus anche nelle farmacie del Lazio, che saranno "tutte operative" entro domani. A comunicarlo, l'Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio. "Sono state inviate nella giornata di ieri via pec - si legge - le credenziali a tutte le farmacie per l'esecuzione dei test antigenici rapidi e dei test sierologici. Entro oggi tutte riceveranno il link per la registrazione dei flussi e un breve manuale operativo. La registrazione dei flussi è un elemento indispensabile per le notifiche e il monitoraggio alle Asl. Entro domani le farmacie saranno tutte operative".

ORE 11.51 - Decessi per coronavirus sottostimati in Italia e un solo indice su cui valutare l'emergenza nel Paese, il tasso di mortalità. A dirlo è Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza per l'emergenza Covid-19, intervenuto al 'Welfare Italia Forum 2020', sviluppato dal Gruppo Unipol in collaborazione con The European House-Ambrosetti e in corso online. "Si fanno molte discussioni sui dati. Invito a guardarne solo uno. Che non si può maneggiare: quello dei morti. I decessi - spiega l'esperto - sono quelli. Anzi sono sottostimati. Nella pandemia possono essere solo di più".

ORE 11.25 - Superati i due milioni di casi di coronavirus confermati in Africa, dove nelle ultime 24 ore sono stati segnalati circa 13mila nuovi contagi. Lo rende noto il sito di statistiche 'Worldometer', che aggiorna a 48.112 il totale delle persone che hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione, 337 in più rispetto a ieri.

ORE 10.57 - "Credo che i parametri debbano essere oggettivi e scientifici al 100%, devono essere degli automatismi come quelli che si sono creati. Da venerdì scorso il Piemonte è potenzialmente in zona arancione e se il 30 di novembre avremo mantenuto questi dati potremo uscire dalla zona rossa. Questo automatismo è utile perché ci permette prudenza e senso di responsabilità che sono fondamentali ma allo stesso tempo deve essere ben percepito. Quello che le Regioni chiedono è di creare un meccanismo che sia più facilmente comprensibile anche dall'opinione pubblica, ancorato a valutazioni scientifiche e mediche ma nello stesso tempo più chiaro nella percezione delle persone". Così il presidente del Piemonte, Alberto Cirio, a Sky Tg24.

ORE 10.27 - La Russia segnala un nuovo triste record con 456 decessi a causa della pandemia di coronavirus e 20.985 nuovi casi di infezione, 4.174 dei quali a Mosca. L'agenzia Tass sottolinea come per i contagi si tratti a livello nazionale del dato giornaliero più basso dall'11 novembre e come gli ultimi numeri arrivati dalla capitale siano i più incoraggiati dal 28 ottobre. I dati ufficiali parlano di un totale di 1.991.998 casi dall'inzio dell'emergenza sanitaria (526.630 a Mosca) e di 34.387 morti (8.009 nella capitale). Sono invece più di 1,5 milioni le persone guarite.

ORE 10.16 - "I 21 indicatori sono affidabili e per 26 settimane ci hanno guidato correttamente". In un'intervista a 'La Stampa', il presidente dell'Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro difende il meccanismo del monitoraggio che regola il 'semaforo' delle chiusure e delle aperture regionali in base alla valutazione del rischio Covid-19.

ORE 9.37 - "La scuola non ha avuto un’incidenza decisiva per l’innalzamento dei contagi, non avevo dubbi. In estate si è lavorato tanto e gli adulti sono stati bravi a far rispettare le regole". Lo ha affermato la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina.

ORE 9.27 - I parametri usati per la classificazione a zone dell'Italia "sono gli stessi su cui la cabina di regia ha lavorato da maggio a oggi e continuerà a farlo. " Così il ministro delle Regioni Francesco Boccia in audizione alla Camera, sottolineando che "questo approccio è la nostra forza, un approccio differenziando le misure a seconda delle esigenze territoriali secondo un principio di adeguatezza e proporzionalità, costruendo percorsi che portano cittadini e imprese a fare i sacrifici minori possibili. Continuiamo su questa strada".

ore 9.10 - La Francia si avvia verso una fine del confinamento a tappe. "Resteranno delle restrizioni" aveva avvisato ieri il premier Jean Castex riferendosi al periodo successivo al primo dicembre. Tra le misure in esame destinate a rendere progressiva la riapertura figurano limitazioni ai raduni e agli spostamenti, tra cui un possibile ritorno al coprifuoco, visto come misura intermedia verso il rientro alla normalità, scrive Bfmtv. Deroghe alle limitazioni negli spostamenti sono prese in considerazione in vista delle vacanze di Natale.

ORE 8.50 - La Germania segnala 17.561 nuovi casi di coronavirus e altri 305 decessi dopo i 14.419 contagi registrati ieri con 267 morti. I dati aggiornati dell'Istituto Robert Koch parlano di un totale di 833.307 casi dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 13.119 vittime. Sono invece circa 546.500 le persone guarite.

ORE 8.30 - "Non c’è mai la possibilità di aprire immediatamente. Per fortuna ci sono miglioramenti" nell'andamento del trend epidemico del Covid, "ma chiedere ai presidenti di regione di avere la pazienza di consolidare risultati è la strada che bisogna percorrere". Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, ad Agorà si esprime così sul confronto tra governo e regioni sulle misure adottate per arginare la diffusione del coronavirus.

ORE 8.08 - "Purtroppo vedremo altri morti, le infezioni in cammino producono anche questo. Siamo vicini alla soglia dei 4000 pazienti in terapia intensiva: le rianimazioni, se si svuotano, hanno un ricambio più con i decessi che con le dimissioni". E' la riflessione del professor Massimo Galli, direttore di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, che interviene ad Agorà commentando le ultime news e i dati più recenti sull'emergenza coronavirus in Italia.

ORE 7.20 - Tokyo registra un record di 493 nuovi casi di coronavirus. Lo riporta l'agenzia Kyodo che ricorda il precedente picco di 472 casi all'inizio di agosto e che anticipa un possibile innalzamento del livello di allerta al massimo grado da parte delle autorità locali. Secondo la Kyodo, dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono più di 35.000 i casi segnalati nella capitale, mentre in tutto il Giappone i dati ufficiali parlano di 121.963 contagi (con 1.933 decessi), compresi i circa 700 casi relativi alla nave da crociera Diamond Princess che a febbraio è stata in quarantena nel porto di Yokohama.

ORE 6.50 - Scontro Regioni-governo sulle zone rosse. "Il dialogo con le regioni è sempre aperto. I 21 parametri indicano l'indice di rischio insieme all'Rt e determinano quali misure attuare sui territori", afferma all'Adnkronos Salute il ministro della Salute Roberto Speranza puntualizzando i criteri epidemiologici che hanno portato alla 'mappa' del rischio delle Regioni

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza