cerca CERCA
Martedì 06 Dicembre 2022
Aggiornato: 22:28
Temi caldi

Coronavirus, Zaia: "I parrucchieri hanno tutte le ragioni a protestare"

27 aprile 2020 | 14.45
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

- "I parrucchieri , i barbieri hanno tutte le ragioni per protestare, ma come si fa a dire loro che potranno aprire il primo giugno perchè allora saranno in regola e sicuri e oggi no? Il virus c'è oggi e ci sarà anche domani". Così il presidente del Veneto Luca Zaia sulle proteste di queste categorie per il riavvio delle loro attività previsto per il prossimo primo giugno, ultimo step previsto dal Dpcm presentato ieri dal premier Conte. 

E proprio questa mattina due parrucchieri titolari di un negozio in centro storico a Padova si sono incatenati per protesta  al grido: "Noi più sicuri e puliti dei bus: fateci aprire". E su questo tema è intervenuto lo stesso governatore veneto: "Come può essere meno sicuro un negozio di 40 metri quadri dove entra una sola persona, rispetto ad un autobus dove salgono 15 persone?", ha polemizzato Zaia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza