cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 20:29
Temi caldi

Corruzione: Vietti, troppi annunci, passare ai fatti

10 giugno 2014 | 10.36
LETTURA: 1 minuti

Roma, 10 giu. (Adnkronos)- "Troppi annunci cui non seguono fatti non aiutano l'autorità anticorruzione né i cittadini". Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Michele Vietti, a margine di un seminario sulle mafie internazionali.

"Sono passate molte settimane dall'inizio della vicenda Expo - ha ricordato Vietti. - se il governo ha intenzione di intervenire lo faccia rapidamente". Vietti ha poi invitato a "non scaricare sull'Autorità anticorruzione aspettative messianiche per liberare il Paese dalla corruzione. Per contrastarla serve un sistema, che va dal ripristino della moralità pubblica e privata, a controlli preventivi, all'applicazione della parte della Legge Severino dedicata alla prevenzione, all'azione della magistratura, che non può essere bypassata". Quanto all'atteso decreto del governo sui poteri a Raffaele Cantone, Vietti ha detto: "mi aspetto di leggerli".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza