cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 23:49
Temi caldi
ISSN 2465-194X

“Così individuiamo i sospetti in meno di 2 secondi”

07 gennaio 2020 | 06.54
LETTURA: 1 minuti

Siamo andati a vedere come funziona il Sari, il sistema automatico di riconoscimento immagini della scientifica che da un anno è in uso a carabinieri e polizia. Grazie al lavoro dei logaritmi il sistema consente di individuare tra 17 milioni e mezzo di persone schedate, la persona compatibile con il presunto colpevole immortalato dalle telecamere di sorveglianza sulla scena di un crimine

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza