cerca CERCA
Martedì 11 Maggio 2021
Aggiornato: 01:14
Temi caldi

Covid, al via negli Usa maxi studio su anticorpi monoclonali

05 agosto 2020 | 11.10
LETTURA: 2 minuti

La sperimentazione su alcuni pazienti ricoverati in alcuni ospedali selezionati in tutto il mondo. Fauci (Niaid): "Fondamentale per capire se possono aiutare malati Covid con diversa gravità"

alternate text
(Foto AfP)

Al via una grande sperimentazione di fase 3 in Usa sugli anticorpi monoclonali contro Covid-19. I pazienti ricoverati con Covid-19 in alcuni ospedali selezionati in tutto il mondo potranno decidere di partecipare alla sperimentazione clinica avviata per testare la sicurezza e l'efficacia di questo potenziale nuovo trattamento per la malattia. A darne notizia è il Niaid (National Institute of Allergy and Infectious Disease) guidato dallo scienziato Anthony Fauci, che spiega: "Studiare l'impatto di questa terapia sperimentale su più popolazioni di pazienti allo stesso tempo è fondamentale per determinare se può aiutare i pazienti con diversi livelli di gravità della malattia. Questi studi simultanei hanno il potenziale per produrre dati clinici significativi e completi".

Lo studio, randomizzato e controllato, di Fase 3 è stato 'battezzato' Activ-3 ed è progettato per espandersi e testare diversi tipi di trattamenti con anticorpi monoclonali. Si potranno anche arruolare altri volontari nel mezzo della sperimentazione, se un trattamento specifico mostrerà risultati promettenti. La sperimentazione si svolgerà in ospedali selezionati in tutto il mondo che fanno parte delle reti di sperimentazione clinica esistenti.

"Sotto l'Operazione Warp Speed, il governo degli Stati Uniti ha riunito più agenzie per accelerare lo sviluppo, la produzione e la distribuzione di contromisure mediche per Covid-19", ha dichiarato il direttore dei National Institutes of Health Francis S. Collins. "Gli studi Activ sono solo alcuni esempi di questa attività, per generare risultati scientificamente validi".

Si inizierà studiando l'anticorpo monoclonale sperimentale LY-CoV555, identificato in un campione di sangue di un paziente guarito da Covid-19 recuperato. L'anticorpo LY-CoV555 è stato scoperto da AbCellera Biologics (Vancouver, British Columbia) in collaborazione con il centro di ricerca sui vaccini del Niaid. Successivamente, è stato sviluppato e prodotto da Lilly Research Laboratories, in collaborazione con AbCellera. Il prodotto sperimentale è anche in fase di test in un altro studio, Activ-2, condotto nelle persone con sintomi lievi o moderati di Covid-19 che non sono stati ricoverati in ospedale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza