cerca CERCA
Sabato 23 Ottobre 2021
Aggiornato: 03:13
Temi caldi

Covid e voto alla Camera: sul numero legale pesa la 'quarantena fiduciaria'

06 ottobre 2020 | 17.20
LETTURA: 2 minuti

Almeno 41 assenti non considerati 'giustificati'

alternate text
Fotogramma

Almeno 41 deputati in quarantena fiduciaria. Anzi, "oltre 45", secondo il dem Emanuele Fiano. Tra questi i parlamentari della Esteri e Bilancio, commissioni a cui appartengono i due deputati risultati positivi Ricardo Merlo e Beatrice Lorenzin. Ma i 41 non sono stati conteggiati come 'assenti giustificati' andando così a pesare sul numero legale della seduta. O meglio delle sedute, visto che per due volte è mancato il numero legale sul voto della risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del ministro Roberto Speranza.

Di qui la richiesta di Pd, M5S e Leu per una capigruppo urgente per affrontare il nodo 'quarantena fiduciaria'. "Oggi nell’aula della Camera si è manifestato un problema -sottolinea Fiano- che il Pd pone all’attenzione delle istituzioni dall’inizio della pandemia. Oltre 45 parlamentari di maggioranza erano impossibilitati a partecipare alle votazioni per motivi indipendenti dalla loro volontà e legati al rispetto delle norme vigenti per il Covid. Non ci sarebbe stato neanche lontanamente nessun problema di numero legale se quei parlamentari fossero stati presenti". O quanto meno contati come 'assenti giustificati' o considerati in missione, come era ai tempi del lockdown.

Un'argomentazione che non convince le opposizioni secondo cui i non partecipanti al voto sono stati molto di più dei deputati in quarantena fiduciaria. "Sono più di 100", ha detto in aula il capogruppo di FdI, Francesco Lollobrigida. In effetti a scorrere i tabulati della prima votazione in cui è mancato il numero legale si vede che su 197 deputati M5S hanno votato in 117, su 91 Pd in 54, su 11 di Leu in 8 e su 29 di Iv in 17. E sempre dai tabulati (tolti i deputati in missione) risulta che non hanno partecipato al voto 41 deputati M5S, 27 del Pd, 2 di Leu e 10 di Italia Viva. Totale: in 80 non hanno partecipato al voto.

Nel tardo pomeriggio, durante la riunione dei capigruppo di Montecitorio, è emerso l'orientamento di considerare in missione i parlamentari che si trovano in quarantena fiduciaria. Ma sul punto spetta alla Giunta per il regolamento la decisione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza