cerca CERCA
Domenica 25 Luglio 2021
Aggiornato: 11:38
Temi caldi

Covid Italia, Speranza: "Battaglia fino a zero morti"

24 giugno 2021 | 18.57
LETTURA: 2 minuti

"Fino a poche settimane fa avevamo 3.800 persone in terapia intensiva. Ora siamo sotto i 400, il 90% in meno"

alternate text
- (Fotogramma)

"Dobbiamo continuare a lavorare con la massima attenzione perché l'obiettivo di tutti noi deve essere arrivare a zero decessi in tutte le Regioni d'Italia. Fino ad allora ci sarà ancora una battaglia da compiere, su cui lavorare tutti insieme". Così il ministro della Salute Roberto Speranza, intervenendo con un videomessaggio alla presentazione del libro 'Generazione V - Virus, Vaccini e Varianti. Viaggio nella nuova normalità' di Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell'Agenzia europea del farmaco Ema, oggi consulente del commissario straordinario all'emergenza Covid-19, generale Francesco Paolo Figliuolo.

Leggi anche

"Voglio salutare e ringraziare il generale Figliuolo per il lavoro importantissimo che sta svolgendo ogni giorno - ha aggiunto il ministro rivolgendosi al commissario - E numeri sono sotto gli occhi di tutti: fino a poche settimane fa avevamo 3.800 persone in terapia intensiva", mentre "ora siamo sotto i 400, il 90% in meno; abbiamo sfiorato le 30mila persone ricoverate in area medica" e "ora siamo sotto le 2.500, ancora più del 90% in meno. E anche il dato più brutto, quello dei decessi, è molto sceso rispetto alle settimane precedenti". Ma il traguardo a cui puntare è azzerare le morti in tutta Italia.

"Abbiamo vissuto mesi indimenticabili e siamo ancora dentro una battaglia che stiamo affrontando con ogni energia. Eppure siamo in una situazione diversa rispetto alle settimane precedenti. Grazie alla campagna di vaccinazione, siamo nelle condizioni di poter gradualmente tornare ad abitudini che avevamo dovuto per forza mettere da parte per lungo tempo", ha detto ancora.

"Un momento di confronto importante su temi che, mai come oggi, sono attuali e decisivi per il futuro del nostro Paese", ha evidenziato il ministro. "Anche se non dobbiamo sottovalutare questo momento - ha aggiunto - possiamo immaginare con più forza il futuro del nostro Servizio sanitario nazionale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza