cerca CERCA
Mercoledì 04 Agosto 2021
Aggiornato: 13:33
Temi caldi

Covid Lazio, Zingaretti: "Non sono pentito per Open Day, rispettate indicazioni"

14 giugno 2021 | 11.00
LETTURA: 2 minuti

"Attenzione c'è un equivoco: l'open day sui ragazzi maturandi è stato fatto col vaccino Pfizer"

alternate text
(Fotogramma)

"Sono state date indicazioni chiare come vietare AstraZeneca agli under 60 e in questi momenti credo sia utile e necessario seguire le indicazioni di Cts e governo. I vaccini comunque funzionano, in molte regioni si è raggiunto per la prima volta decessi zero, crollano i ricoveri, le terapie intensive e i contagi. La campagna ha funzionato". Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenuto a Rainews24.

"Libera scelta su seconda dose AstraZeneca? Rispetto le opinioni di tutti ma in momenti così delicati bisogna seguire le indicazioni dai luoghi deputati, non è giusto scaricare sul cittadino-paziente questa decisione", ha detto Zingaretti.

"Non sono pentito degli open day - ha aggiunto il governatore - Ma attenzione c'è un equivoco: l'open day sui ragazzi maturandi è stato fatto col vaccino Pfizer. E poi, ripeto, gli open day sono uno strumento organizzativo per fare la campagna vaccinale che ha avuto un grande successo, ma che ha sempre rispettato le indicazioni su quali vaccini usare".

PD - Poi, a una domanda sul Pd primo partito italiano, Zingaretti ha risposto: "Sono contento e anche se fosse un'illusione ottica sono molto meglio queste illusioni ottiche che illusioni ottiche che dicono l'opposto. E poi non credo che sia un'illusione ottica, noi avevamo già avuto mi permetto di dire dei segnali, avevamo avuto alle regionali il Pd primo partito italiano nel voto".

"C'è comunque la conferma, io l'ho sempre pensato, di un dato, che qualsiasi ipotesi si pensi di organizzare in questo campo di forze alternative alle destre italiane, il Pd ha un ruolo centrale. Poi tutto il resto lo conoscete però io sono innanzitutto contento e credo che sia anche un elemento fondato e ovviamente penso sia un fatto positivo" ha aggiunto.

Per quanto riguarda le primarie per la scelta del candidato sindaco a Torino per il centrosinistra, Zingaretti ha sottolineato che "la partecipazione dei cittadini per scegliere i candidati non sarà mai superata, è una risposta a una politica chiusa in stanze o vertici. Non conosco i dati di ieri ma veniamo da due anni di pandemia. Poi ogni città fa storia a sé. Io penso comunque che questo sia un valore aggiunto del centrosinistra".

STRAGE ARDEA - Parlando della strage di Ardea, Zingaretti ha detto che "ora bisogna essere vicini alla comunità di Ardea e alle famiglie delle vittime. Bisognerà fare luce su questa vicenda e capire come sia potuto accadere e se ci sono state negligenze". "E' una tragedia che ha travolto tutti, un dolore che ha travolto tutti - ha aggiunto - dobbiamo essere vicini alla famiglia stravolta da questa tragedia e ovviamente si deve fare luce su come sia potuto accadere".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza