cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 14:05
Temi caldi

Covid, Marco Melandri: "Mi sono contagiato volontariamente"

15 gennaio 2022 | 12.43
LETTURA: 1 minuti

L'ex pilota di MotoGp: "Mi sono dovuto contagiare per necessità, dovendo lavorare e non considerando il vaccino un’alternativa valida"

alternate text
(Fotogramma)

“Ho preso il virus perché ho cercato di prenderlo, e, al contrario di molti vaccinati, per contagiarmi ho fatto una fatica tremenda". Lo ha confessato l'ex pilota di MotoGp Marco Melandri in un'intervista su Mow (mowmag.com). “Ho fatto apposta per potere essere in regola almeno per qualche mese e non è stato nemmeno facile”, ha spiegato. "Mi sono dovuto contagiare per necessità, dovendo lavorare e non considerando il vaccino un’alternativa valida".

Leggi anche

L'ex pilota sta bene "fin dall’inizio del tutto asintomatico. Sono già negativo da un po’ di tempo, ma chi non ha il Green pass deve comunque rimanere in castigo per dieci giorni. Per me il Green pass era e rimane un ricatto - ha detto - lo userò solo per lavoro e se devo accompagnare mia figlia. Sono disposto a utilizzarlo solo per lo stretto necessario”. All'accusa di essere un no-vax, Melandri ha replicato: "Io non ho niente contro i vaccinati, come chiaramente non ho nulla contro i non vaccinati. Io sono contro le violazioni della libertà".

In serata, poi, Melandri ha aggiunto in una storia su Instagram nel tentativo di placare le polemiche: "Era stato detto ironicamente perché ormai mi ero contagiato da asintomatico. Mi spiace per chi ha subito perdite per il virus. Sono per la libertà, non sono un no-vax".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza