cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 20:07
Temi caldi

Covid: Meritocrazia Italia, 'green pass allungato a 120 ore'

09 ottobre 2021 | 19.07
LETTURA: 1 minuti

"Con l’avvicinarsi della data di entrata in vigore dell’obbligatorietà del green pass sui luoghi di lavoro pubblici e privati, crescono le preoccupazioni delle imprese. Dal 15 ottobre i lavoratori saranno tenuti a uno screening continuo. Atteso l’elevato numero di non vaccinati, sul piano organizzativo si paventano caos e blocchi per via del numero frequente di tamponi necessario". Lo afferma in una nota Walter Mauriello, presidente di Meritocrazia Italia.

"In un momento di ripresa, nel quale sembra lentamente ritornarsi alla normalità, è importante mantenere adeguati i livelli di prudenza. Ma occorre anche trovare un ragionevole punto di bilanciamento tra le (pur prioritarie) esigenze di sicurezza sanitaria e quelle di efficienza delle attività lavorative - sottolinea Mauriello - I tempi di incubazione del virus variano dai tre ai cinque giorni. Non vi sono dunque ragioni ostative alla soluzione dell’allungamento della durata di validità del green pass da tampone antigenico rapido da 48 ore a 96 ore. La durata del tampone molecolare potrebbe essere portata invece a 120 ore".

"La misura favorirebbe di molto l’impegno organizzativo, senza alcun pregiudizio sul piano della sicurezza sanitaria. Meritocrazia Italia - evidenzia - reputa l’estensione della durata del green pass una soluzione necessaria, specie nelle Regioni ‘bianche’, a minore indice di contagiosità e con ridotto numero di ricoveri ospedalieri, con riserva di valutarne variazioni in relazione ai tempi di incubazione di eventuali varianti. Che le determinazioni del momento non finiscano per spostare surrettiziamente ogni impegno a carico dei cittadini, specie considerata la scelta di non assumere la responsabilità dell’introduzione di un obbligo vaccinale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza