cerca CERCA
Giovedì 11 Agosto 2022
Aggiornato: 10:09
Temi caldi

Covid oggi Germania, "emergenza grave: rischio Natale terribile"

18 novembre 2021 | 09.35
LETTURA: 3 minuti

Record di contagi, sono 65.371. La Sassonia pensa al lockdown generale

alternate text
(Afp)

La Germania si sta avviando ''verso una grave emergenza" per il covid e verso "un Natale davvero terribile". Mentre nel paese è allarme per l'affollamento delle terapie intensive, il Land della Sassonia starebbe valutando un lockdown generale.

Leggi anche

Ill direttore del Robert Koch Institute (Rki), Lothar Wieler, oggi ha confermato 65.371 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, il dato più alto dall'inizio della pandemia. Aumentato anche il tasso di incidenza a 7 giorni del paese, pari a 336,9, spiega l'Rki. Sono inoltre 264 le persone che nell'ultima giornata hanno perso la vita per complicanze riconducibili al coronavirus.

''In questo momento ci stiamo dirigendo verso una grave emergenza", ha sostenuto Wieler. "Avremo un Natale davvero terribile se non prendiamo contromisure ora". Per rispondere all'emergenza, ha aggiunto, la Germania deve aumentare i suoi tassi di vaccinazione in modo significativo al di sopra del 75%, dal 67,7% attuale. Alcune regioni della Germania hanno tassi di vaccinazione pari al 57,6%. Gli ospedali tedeschi, ha aggiunto, stanno lottando per trovare posti letto per i pazienti Covid-19.

In un centinaio dei 400 distretti amministrativi rimane libero un solo posto letto, denuncia oggi l'Associazione interdisciplinare tedesca di medicina intensiva e di emergenza (Divi). In altri 50 distretti, molti dei quali nei Land meridionali della Baviera e il Baden Wuerttemberg, non c'è neanche un posto libero.

Al momento, in Germania vi sono 3.400 adulti ricoverati per covid nelle terapie intensive. Si tratta di numeri inferiori al picco della seconda ondata (5.700) o la terza (5.100). Ma nel frattempo i posti letto sono diminuiti per carenza di personale.

A livello nazionale, rimane libero l'11% dei posti letto, ma vi sono grandi differenze regionali. A Brema i posti liberi sono il 2%, a Berlino il 7%, mentre in Assia e Baviera sono al 9%. Secondo Divi, il 15 % di posti liberi non è insolito, ma è problematico scendere sotto questa percentuale, soprattutto se si va sotto il 10%. E' lo è tanto più se ciò accade "in varie regioni e ospedali per un periodo prolungato", rendendo più complicato anche il trasferimento dei malati in altre strutture.

E' la Baviera a essere particolarmente colpita dalla quarta ondata di contagi di coronavirus. Secondo i dati diffusi dal Robert Koch Institute (Rki) l'incidenza a 7 giorni è a 609,5 contro il 568,4 di ieri. Il numero di nuove contagi in Baviera è pari a 19.141.

La Sassonia, dinanzi all'impennata di contagi, starebbe ipotizzando un lockdown generale per tutti, vaccinati e non, come riferisce la Bild: ristoranti, hotel e negozi potrebbero chiudere fino al 15 dicembre. Sarebbe il primo Land tedesco a ipotizzare una misura così estrema.

La Commissione tedesca sui vaccini (Stiko), in questo contesto, ha consigliato di somministrare a tutti i maggiorenni la terza dose del vaccino anti-Covid. Gli esperti - in una bozza di risoluzione - hanno consigliato di eseguire la terza dose con un vaccino a mRna a distanza di sei mesi dalla seconda, che possono scendere a cinque mesi in casi "particolari". Non si tratta ancora della raccomandazione finale.

Il Bundestag, la camera bassa del Parlamento tedesco, intanto ha approvato una serie di nuove misure per contenere la quarta ondata di contagi in Germania, che prevedono tra l'altro l'accesso ai luoghi di lavoro ed ai trasporti pubblici sulla base delle '3G' (vaccinati, guariti e testati). Le misure presentate da Spd, Verdi e Liberali - i tre partiti che formeranno il prossimo governo - sono state approvate con 398 voti a favore, 254 contrari e 36 astenuti. Il testo dovrà passare domani all'esame del Bundesrat, la camera alta del Parlamento.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza