cerca CERCA
Giovedì 02 Febbraio 2023
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Covid oggi Italia, +15% ricoveri: report Fiaso

07 dicembre 2022 | 10.37
LETTURA: 2 minuti

In aumento per la terza settimana consecutiva

alternate text
(Foto Fotogramma)

Ricoveri Covid in Italia ancora in crescita oggi per la terza settimana consecutiva. Il report degli ospedali sentinella della rete Fiaso del 6 dicembre registra un incremento dei pazienti nei reparti Covid pari al 15%. La percentuale di crescita è pressoché uguale sia per i reparti ordinari (+15,8%) sia per le terapie intensive (+15,1%). Ad aumentare, però - spiega la Federazione Asl e ospedali - sono soprattutto i pazienti 'con Covid', ovvero coloro che arrivano in ospedale per curare altre patologie e vengono trovati positivi al tampone pre-ricovero: in una settimana i pazienti 'con Covid' sono saliti del 19% mentre per i ricoverati 'per Covid', coloro che hanno sviluppato la malattia tipica da Covid con sindromi respiratorie e polmonari, si rileva un incremento del 9%.

Complessivamente nelle aree ospedaliere ordinarie dedicate al Covid il 68% dei pazienti, pur in isolamento a causa del virus Sars-Cov-2, è ricoverato 'con Covid' ed è quindi in ospedale per curare altre malattie - evidenzia il report - Di contro, il 32% è composto da pazienti 'per Covid'. Questo testimonia la grande circolazione del virus che, tuttavia, incontra per lo più soggetti vaccinati, senza causare dunque sintomi e malattia con gravi conseguenze.

Situazione completamente opposta, invece, nelle Rianimazioni Covid dove l'84% dei ricoverati è 'per Covid' ed è in gravi condizioni con sintomi respiratori e polmonari: di questi - sottolinea la Fiaso - una significativa quota, pari al 28%, è no vax. Solo la restante parte del 16% dei ricoverati è in Terapia intensiva 'con Covid'.

L'aumento dei ricoveri ospedalieri è maggiore al Sud (+26%) rispetto al Centro Italia (+18%) e al Nord (+9%).

Tra i minori di 18 anni, la crescita dei ricoverati è più lieve: +4,5%, secondo quanto emerge dalla rilevazione del 6 dicembre nei quattro ospedali pediatrici e nei reparti di pediatria degli ospedali della rete sentinella Fiaso. Per l'82% dei casi si tratta di bambini molto piccoli di età compresa tra 0 e 4 anni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza