cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:24
Temi caldi

Covid Italia, Vaia: "No quarta e quinta dose ma richiamo annuale"

07 dicembre 2021 | 10.21
LETTURA: 1 minuti

Il direttore dello Spallanzani di Roma chiede che "il presidente Draghi prenda un po’ di coraggio e faccia finire questa emergenza"

alternate text
(Afp)

"Adesso tutti abbiamo imparato questo: il virus, questo come altro, varia e varierà, per cui faremo un vaccino annuale. Bisogna imporre alle cause farmaceutiche, faccio di nuovo mio l’appello della Von der Leyen che ha detto che bisogna aggiornare i vaccini. Non quarta e quinta dose ma una dose di richiamo annuale e il presidente Draghi prenda un po’ di coraggio: faccia finire questa emergenza e facciamo un vaccino annuale". Così il direttore dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ospite di 'Non stop News' in onda su Rtl 102.5.

"È molto grave fare annunci su quarta e quinta dose - rimarca - Siamo più onesti e più corretti, dobbiamo dire due cose. Intanto dobbiamo guardare oltre e secondo me dobbiamo cominciare a pensare di uscire da questa emergenza dicendo che faremo, così come per l’influenza, un vaccino annuale, ma un vaccino che sia aggiornato con le varianti che mano a mano troveremo. Anche il virus influenzale varia: non abbiamo mai detto ‘facciamo un vaccino con la variante Y’".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza