cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Covid Pechino, "strategia contagi zero per 5 anni": poi marcia indietro

27 giugno 2022 | 13.11
LETTURA: 1 minuti

L'annuncio delle autorità scatena il panico

alternate text

Pechino potrebbe insistere sulla rigida politica Zero-Covid "per i prossimi cinque anni". Un annuncio, quello delle autorità della capitale cinese, che - riporta il Guardian - ha scatenato allarme, rabbia e confusione. Ed è presto sparito il riferimento temporale alla strategia che tra l'altro prevede test di massa obbligatori e restrizioni agli spostamenti e che è stata alla base, ad esempio, del lockdown duro di Shanghai. "Conto alla rovescia per la fuga dalla Cina", ha subito commentato qualcuno su Weibo.

Secondo il testo originale della comunicazione attribuita al segretario del Partito comunista cinese a Pechino, Cai Qi, "nei prossimi cinque anni Pechino si impegnerà senza sosta per la normalizzazione della prevenzione e del controllo delle epidemie". Una nota pubblicata dal Beijing Daily e rilanciata da diversi media ufficiali, e poi ancora sui social media, ma ben presto sui contenuti online - ricostruisce il giornale - è scomparso il riferimento ai "cinque anni".

Nessun chiarimento da parte delle autorità sulla comunicazione né sulla scomparsa dell'accenno ai "cinque anni", ma - sottolinea il Guardian - alcuni osservano rilevano come si tratti di un riferimento spesso usato negli annunci del governo, anche se in questo caso sembrava indicare una tabella di marcia, o potrebbe essere stato un errore del Beijing Daily. Anche dal giornale nessun chiarimento.

Nel testo c'è l'impegno a mantenere e migliorare "la gestione rigorosa del meccanismo di coordinamento congiunto di prevenzione e controllo", il sistema di risposta all'emergenza, comprese le misure per bloccare la circolazione del virus attraverso "isolamento, gestione e controllo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza