cerca CERCA
Martedì 02 Marzo 2021
Aggiornato: 08:51
Temi caldi

Coronavirus Europa

Covid, Regno Unito supera i 100mila morti

26 gennaio 2021 | 19.12
LETTURA: 2 minuti

E' il primo Paese in Europa, 1.631 decessi nelle ultime 24 ore

alternate text
Afp
(Adnkronos)

Il Regno Unito, primo in Europa, ha superato i 100mila morti a causa della pandemia di Covid-19. Lo riporta la 'Bbc', citando le statistiche fornite dalle autorità sanitarie locali.

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.631 decessi, per un totale di 100.162 dall'inizio dell'emergenza sanitaria, mentre i nuovi casi sono stati oltre 20mila. Il bilancio delle vittime da Covid-19 nel Regno Unito è più pesante di quello dei civili rimasti uccisi durante la Seconda Guerra Mondiale. "I miei pensieri vanno a ogni persona che ha perso una persona cara. Dietro dietro questi dati strazianti ci sono amici, famiglie e vicini", ha commentato il ministro della Salute, Matt Hancock. "So quanto sia stato difficile l'ultimo anno, ma so anche quanto sia forte la determinazione dei britannici", ha aggiunto.

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.631 decessi, per un totale di 100.162 dall'inizio dell'emergenza sanitaria, mentre i nuovi casi sono stati oltre 20mila. Il bilancio delle vittime da Covid-19 nel Regno Unito è più pesante di quello dei civili rimasti uccisi durante la seconda guerra mondiale.

"E' difficile esprimere il dolore contenuto in questa cupa statistica" ha dichiarato il primo ministro britannico, Boris Johnson. Nel corso di una conferenza stampa a Downing Street Johnson ha espresso le sue "più sentite" condoglianze ai parenti delle vittime, sottolineando che molti non hanno avuto "neanche la possibilità di dire addio" ai loro cari. Quando il Paese uscirà dalla crisi, ha aggiunto il primo ministro, "ci riuniremo come Nazione per ricordare tutti quelli che abbiamo perso e per onorare l'eroismo disinteressato di coloro che in prima linea hanno dato la vita per salvare gli altri".

"I miei pensieri vanno a ogni persona che ha perso una persona cara. Dietro dietro questi dati strazianti ci sono amici, famiglie e vicini", ha commentato il ministro della Salute, Matt Hancock. "So quanto sia stato difficile l'ultimo anno, ma so anche quanto sia forte la determinazione dei britannici".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza