cerca CERCA
Sabato 01 Ottobre 2022
Aggiornato: 09:38
Temi caldi

Covid, report Iss: mortalità no vax 15 volte più alta di chi ha booster

12 marzo 2022 | 10.16
LETTURA: 2 minuti

Il dato nel report esteso dell'Istituto superiore di sanità

alternate text
(Afp

Il tasso di mortalità Covid standardizzato per età, relativo alla popolazione dai 12 anni in su, nel periodo 14 gennaio-13 febbraio, per i non vaccinati è "circa 15 volte più alto rispetto ai vaccinati con booster": 96 decessi per 100mila abitanti fra i non vaccinati, contro 7 decessi per 100mila abitanti fra chi ha ricevuto il richiamo di vaccino anti-Covid. E' uno dei dati che emergono dal report esteso dell'Istituto superiore di sanità (Iss), 'Covid-19: sorveglianza, impatto delle infezioni ed efficacia vaccinale'.

Leggi anche

Per i non vaccinati il tasso di mortalità standardizzato per età risulta poi circa 5 volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da 120 giorni o meno (fra i quali si registrano 19 decessi per 100mila abitanti).

EFFICACIA BOOSTER - L'efficacia del vaccino anti-Covid nel prevenire casi di malattia severa è del 92% nelle persone vaccinate con dose booster e scende all'85% nei vaccinati con ciclo completo da meno di 90 giorni, all'87% nei vaccinati con ciclo completo da 91 e 120 giorni, e all'82% nei vaccinati che hanno completato il ciclo vaccinale da oltre 120 giorni, si legge nel report.

REINFEZIONI - Con l'ascesa e il dominio della variante Omicron di Sars-CoV-2 si è intensificata l'attenzione delle istituzioni sanitarie sugli episodi di reinfezione, sul numero di persone che si erano già contagiate col virus e che lo hanno preso di nuovo. "Nell'ultima settimana la percentuale di reinfezioni Covid sul totale dei casi segnalati è stata pari al 3,3%, stabile rispetto alla settimana precedente" è l'ultimo aggiornamento che emerge dal report.

INCIDENZA - Nelle ultime 2 settimane, dal 21 febbraio al 6 marzo 2022, è nelle fasce d'età 0-9 e 10-19 anni che si registra "il più alto tasso di incidenza a 14 giorni" di casi Covid, "pari rispettivamente a 1.424 e 1437 per 100.000, mentre nella fascia d'età 70-79 anni si registra il valore più basso, 471 casi per 100.000 abitanti. L'età mediana delle persone segnalate con infezione negli ultimi 14 giorni è pari a 38 anni, in lieve aumento rispetto alle scorse settimane" è il quadro tracciato dal report esteso dell'Istituto superiore di sanità.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza