cerca CERCA
Martedì 18 Gennaio 2022
Aggiornato: 16:23
Temi caldi

Covid, romano tornato da Porto Rotondo: "Nessuno con la mascherina"

17 agosto 2020 | 19.11
LETTURA: 1 minuti

"A mio avviso è assurdo comunque parlare dei locali quando ieri sera in nave eravamo tremila persone", dice il ragazzo tornato dalla Sardegna il 15 Agosto

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

"Posso soltanto dire che dove sono stato io, in particolar modo la sera, nessuno dei clienti portava la mascherina, soprattutto i più piccoli. Parlano di locali all’aperto ma in realtà le console, dove era pieno di ragazzini che ballavano, non erano propriamente all’aperto. Non c’erano le pareti ma il tetto sì, per capirci. In tutti i locali era così, nessuno escluso". Lo racconta all'Adnkronos un 30enne di Roma nord, tornato da Porto Rotondo il 16 agosto, dove ha trascorso le vacanze.

"Ovunque era questa la situazione, veramente ovunque. Hanno preso di mira il Country Club ma tra tutti i locali, in realtà, è quello più all’aperto. Per esempio c’è stata una serata in un altro locale a Porto Cervo con migliaia di persone a sentire un DJ famoso. Ovviamente senza nessun problema di mascherine e assembramenti. Una cosa da pazzi. Io non sono andato perché ho voluto una vacanza un po’ diversa, ma persone che conosco hanno deciso di andare e ora sono positive", sottolineando che lui e i suoi amici hanno deciso spontaneamente di fare il test per scongiurare il contagio e si sono messi in quarantena in attesa dei risultati. "A mio avviso è assurdo comunque parlare dei locali quando ieri sera in nave eravamo tremila persone... Altro che ristoranti e locali", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza