cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 15:52
Temi caldi

Covid, Sardine a Conte: "In 3772 a concorso Rai, sonno della ragione genera assembramenti"

07 ottobre 2020 | 15.12
LETTURA: 1 minuti

L'appello: "Si fermi questa assurdità, si utilizzino sistemi da remoto o esami simultanei in varie regioni"

alternate text
(Fotogramma)

"Questa mattina abbiamo contattato l’ufficio stampa del Presidente del Consiglio Conte per chiedergli di intervenire e fermare questa assurdità. Responsabilità. Mentre il governo prepara un nuovo Decreto Legge che imporrà regole ferree di distanziamento sociale per contrastare l'epidemia, mentre nella regione Lazio i casi sono cresciuti in maniera preoccupante costringendo giustamente alle mascherine obbligatorie anche all'aperto, sabato 10 ottobre alla fiera di Roma si svolgerà il concorsone Rai per 90 giornalisti da assumere nelle sedi regionali. 3772 aspiranti giornalisti. 6 ore. 1 ambiente chiuso. La domanda sorge spontanea: perché?". Lo affermano le Sardine.

Perché non trovare un metodo alternativo, utilizzando sistemi da remoto? Perché imporre a 3772 persone lo spostamento da tutta Italia per concentrarsi in un'unica sede al chiuso? Perché, se il sistema da remoto è effettivamente inutilizzabile, non si possono organizzare esami in simultanea nelle varie regioni, evitando spostamenti e garantendo un numero molto più basso di persone nella stessa stanza? Perché un ente pubblico si concede un tale rischio, mentre ai privati cittadini sono imposte - giustamente - regole stringenti? Il sonno della ragione genera assembramenti", concludono.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza