cerca CERCA
Lunedì 02 Agosto 2021
Aggiornato: 03:00
Temi caldi

Covid, Spada (Assolombarda): "Milano impoverita da pandemia, unità per ripartire"

24 febbraio 2021 | 17.34
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Le previsioni di inizio 2019, quando il rischio pandemico era ritenuto dagli analisti una delle più lontane ipotesi, prospettavano per Milano un futuro radioso, frutto della vitalità che ha contraddistinto la nostra città negli ultimi anni. Purtroppo, il Covid è stata una brutta sveglia per tutti. Abbiamo conosciuto il volto più triste di Milano: una città, per la prima volta, svuotata e anche impoverita". Lo ha detto Alessandro Spada, presidente di Assolombarda, partecipando all'evento 'Your Next Milano', organizzato da Assolombarda e Milano & Partners.

"Ma le imprese sono abituate da sempre ad affrontare le crisi, a vedere nei momenti più difficili le opportunità di accelerazione e di sviluppo. Il nostro dna è trasformare le crisi in opportunità. E qui, oggi, abbiamo il compito di fare tesoro di questa identità e accompagnare la città a cogliere le opportunità che possono scaturire da questa crisi", ha continuato Spada.

"Dobbiamo accorciare le filiere, essere ancora più uniti e fare sistema. Abbiamo un compito, annunciato anche dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, che nelle imprese viviamo quotidianamente: nessuno può isolarsi. Oggi, infatti, l’unione è un dovere. Ed è solo attraverso una forte partnership tra tutti gli attori della città e del territorio che Milano potrà rimanere centrale nel contesto europeo e internazionale". Secondo Spada, "Per immaginare tutti insieme la città dei prossimi anni, dobbiamo partire dalla fiducia. In questo nuovo scenario, la fiducia, infatti, è la base della crescita. La ricostruzione di un tessuto di fiducia è quindi un vero e proprio imperativo, per le istituzioni, per le imprese, per tutti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza