cerca CERCA
Giovedì 22 Aprile 2021
Aggiornato: 10:07
Temi caldi

Covid, Speranza: "Vaccinati circa 1 mln di over 80"

04 marzo 2021 | 15.25
LETTURA: 2 minuti

Una campagna, quella della vaccinazione, che deve essere accelerata e deve per questo poter utilizzare "ogni presidio e ogni luogo dove ci possa essere un medico"

alternate text
(Foto Fotogramma)

"Nelle ultime ora la vaccinazione" anti-covid "degli ultra 80enni ha raggiunto quota 1 milione". Ad aggiornare il numero, come riportano partecipanti al tavolo in corso governo-parti sociali sull'aggiornamento del protocollo sicurezza, il ministro della Salute Roberto Speranza che spiega: "1 milione ha ricevuto cioè la prima somministrazione".

Una campagna, quella della vaccinazione che deve essere accelerata e deve per questo, prosegue, poter utilizzare "ogni presidio e ogni luogo dove ci possa essere un medico". Per questo Speranza considera "positivo" la possibilità che le aziende utilizzino risorse interne per vaccinare i dipendenti. "E' chiaro -avrebbe detto- che per questo avremmo bisogno di una quantità di dosi molto più larga di quanto abbiamo ora ma fin da subito serve iniziare ad organizzarci in vista dell'obiettivo".

Questa mattina al ministero della Salute si è svolta una riunione con il ministro Speranza, il Commissario straordinario all'emergenza Covid-19, Generale Francesco Figliuolo, il Capo dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, e i vertici di Istituto superiore di sanità, Consiglio superiore di sanità, Aifa e Agenas.

Sono stati esaminati i numeri aggiornati della campagna vaccinale con la crescita degli ultimi giorni, che ieri ha visto 160.053 somministrazioni, e il superamento del milione di vaccinazioni per le persone over 80. Affrontata al tavolo anche la circolare diramata ieri dal ministero della Salute che prevede una dose unica per i soggetti che hanno avuto un’infezione da Sars-Cov-2.

Un tavolo tecnico che lavori con tempi celeri ad un aggiornamento del Protocollo Sicurezza che, una volta condiviso, possa passare in maniera formale dal Cts ed essere assunto in uno dei prossimi Dpcm: è la proposta di Speranza, a quanto si apprende dai partecipanti al tavolo convocato dal ministro del Lavoro Orlando con le parti sociali. Il Protocollo sulla Sicurezza firmato circa 10 mesi fa "è stato un documento prezioso, non solo nel merito ma anche nel metodo", avrebbe spiegato ai presenti, rispettato "nella stragrande maggioranza dei casi" che ha contribuito a rendere i luoghi di lavori "sicuri". E' dunque per "buon senso" che serve "implementarlo, rafforzarlo e aggiornarlo". Tra i temi che potrebbero essere al centro della discussione per aggiornare il Protocollo anche l'obbligatorietà o meno del vaccino, la validità dei certificati, gli ingressi nelle aziende, e l'infortunio in caso di contagio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza