cerca CERCA
Venerdì 26 Febbraio 2021
Aggiornato: 08:36
Temi caldi

Covid, startup Narvalo lancia prima mascherina con filtro anti-smog IoT

19 febbraio 2021 | 17.02
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Foto Narvalo)
Roma, 19 feb. (Adnkronos)

Nell'era Covid-19 arriva anche la prima mascherina Ffp3 riutilizzabile con il filtro anti smog IoT. La nuova mascherina é basata su tecnologia di ultima generazione, si chiama Urban Active Mask ed a idearla e produrla è stata la startup Narvalo, spin-off del Politecnico di Milano. Si tratta della prima mascherina IoT che,"grazie al dispositivo proprietario Active Shield, ottimizza costantemente il flusso d’aria all’interno della maschera, assicurando comfort e raffrescamento, senza appannare gli occhiali" ed "il dispositivo, inoltre, dialoga con lo smartphone per monitorare qualità dell’aria e del respiro" sottolineano dalla startup.

L’idea di Narvalo nasce ancora prima dell’emergenza sanitaria proprio come "mascherina super performativa da utilizzare nelle città per proteggere da smog, pollini e batteri per i cosiddetti 'urban commuter', i cittadini che si muovono in città a piedi, in bici, in moto, monopattino e che vogliono proteggersi dall’aria che respirano.

Le particelle di Pm10 e Pm2.5, "sono dei 'killer invisibili' che ogni anno, solo in Italia, causano circa 66 mila morti premature. Per questo -sottolinea ancora la startup- la smart mask di Narvalo prevede modalità d’uso adattabili alla routine quotidiana e consente di avere la massima protezione respirando liberamente".

Venanzio Arquilla, professore del Politecnico di Milano e presidente di Narvalo, e Ewoud Westerduin, co-founder e Head of Design di Narvalo, spiegano che "con la Urban Active ci poniamo come pionieri nel mercato delle smart mask con l’intento di portare 'Air of change', come recita il nostro pay off, e trasformare la mascherina da dispositivo protettivo a dispositivo informativo, in grado di restituire importanti informazioni sulle performance respiratorie".

"Grazie al design, alla valvola e alla caratteristiche che abbiamo studiato e testato con migliaia di utenti in questi mesi, questa mascherina è di fatto una delle più confortevoli Ffp3 sul mercato, un prodotto che combina tracciamento della frequenza respiratoria con un ecosistema IoT e il flusso d’aria interno, per un’esperienza di respirazione in città mai provata prima" assicurano Arquilla e Westerduin.

Gli esperti di Narvalo spiegano in dettaglio che "l'Active Shield della mascherina é un dispositivo proprietario - in attesa di brevetto italiano - che integra una ventola intelligente, capace di ottimizzare costantemente il flusso d’aria all'interno della maschera riducendo l’accumulo di calore, umidità e soprattutto CO2, con sensori capaci di evidenziare importanti dati sulle performance respiratorie. Il dispositivo comunica direttamente con lo smartphone attraverso l’app dedicata 'Narvalo app' creando un ecosistema connesso che, grazie ai sensori presenti nella mascherina e al Gps dello smartphone, analizza le performance respiratorie dell’utente e restituisce un quadro molto chiaro sulla qualità dell’aria respirata durante i propri spostamenti in città".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza