cerca CERCA
Sabato 12 Giugno 2021
Aggiornato: 07:15
Temi caldi

Vaccino covid Italia: "Si accelera, siamo oltre 100mila dosi al giorno"

25 febbraio 2021 | 13.02
LETTURA: 1 minuti

Lo rende noto la Struttura del Commissario Straordinario per l'emergenza. E sull'inchiesta mascherine precisa: "Sono tutte certificate"

alternate text
(Fotogramma)

"La campagna di vaccinazione contro l’epidemia Covid sta registrando un confortante incremento. Da lunedì 22 febbraio sono state effettuate in media oltre 100mila somministrazioni al giorno e ieri, mercoledì 24 febbraio, è stato raggiunto il picco di 102.433 dosi". Lo rende noto l’ufficio stampa del Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid.

Quanto all'inchiesta sulle mascherine la Struttura commissariale tiene a precisare che "la totalità dei dispositivi forniti al riguardo è stata acquistata e distribuita ai sensi della normativa vigente. Più specificamente, l’art. 5 bis del DL 18/2020 autorizza l’acquisizione e l’immissione in commercio da parte della Protezione civile e del Commissario straordinario di dispositivi di protezione individuale, purché essi siano stati sottoposti alla validazione del Comitato Tecnico Scientifico e abbiano ricevuto parere positivo", si legge in una nota della struttura commissariale per l'emergenza Covid.

"Tutti i dispositivi di cui si parla sono stati sottoposti con esito favorevole a questa procedura come risulta dai relativi verbali di approvazione del Cts - sottolinea la struttura commissariale - Inoltre, la totalità dei dispositivi provenienti dall’estero vengono validati, di nuovo ai sensi di legge, dalle strutture preposte dell’Agenzia delle dogane che, solo dopo averne verificata la compatibilità con le norme vigenti, ne autorizza lo sdoganamento. Anche ai sensi di un protocollo sottoscritto dalla Struttura commissariale con l’Agenzia delle Dogane, sin dall’inizio della emergenza, tali verifiche sono state esperite".

"Quanto alla documentazione cui si fa riferimento nei suddetti articoli di stampa, ovvero quella fatta pervenire unilateralmente e senza alcuna richiesta alla struttura commissariale il 2 dicembre 2020 dai fornitori, era nella sua totalità già nella disponibilità degli uffici del Commissario e messa a disposizione degli inquirenti", concludono gli uffici del Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid, Domenico Arcuri.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza