cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:50
Temi caldi

Credito: Abi, sospese rate per oltre 1,8 mld a Pmi e famiglie toscane

17 febbraio 2014 | 14.07
LETTURA: 2 minuti

Ammontano ad oltre 1,8 miliardi di euro le quote sospese a Pmi e famiglie in Toscana, dal 2009 ad oggi, con le varie moratorie sulle rate dei finanziamenti per affrontare il protrarsi della crisi economica. A questo quadro vanno aggiunti i 329,6 milioni di euro dal plafond progetti investimenti Italia, previsto nell'accordo per il credito 2013 tra l'Abi e le altre associazioni di impresa e operativo da settembre 2013.

Questo il focus specifico su tutte le iniziative messe in campo, nel corso della crisi, dal mondo bancario con istituzioni, associazioni di impresa e associazioni dei consumatori attraverso moratorie alle rate, finanziamenti agevolati e plafond per investimenti e sviluppo. I dati sono stati elaborati in vista della conferenza ''Per la ripresa'', organizzata a Pisa alla Scuola Normale Superiore il prossimo 20 febbraio per il ciclo ''Incontri in Normale'', cui parteciperà il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli.

Continua la fase di indebolimento delle attività produttive in Toscana: nell'industria l'attività si è contratta nel 2013, soprattutto per la persistente debolezza della domanda interna. Le esportazioni hanno fornito un contributo positivo nei settori di specializzazione regionale quali la moda e la meccanica. È proseguita la fase recessiva nell'edilizia, sia nel comparto residenziale sia in quello delle opere pubbliche. Nei servizi si sono contratti le vendite al dettaglio, i flussi turistici degli italiani e i movimenti di merci negli scali toscani. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza