cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Crisanti contro Zangrillo: "Sue parole molto pericolose"

13 agosto 2020 | 21.01
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

“Secondo i dati dell’Istat, in piena epidemia c’erano il 50-60% di asintomatici. Il professor Zangrillo ha detto che non entrano più malati in rianimazione? Forse si riferisce al suo ospedale, non è vero. Non si può fare un’affermazione del genere su scala nazionale. A Padova abbiamo decine e decine di malati in reparto e in rianimazione. Non capisco su che base faccia queste affermazioni, sono affermazioni estremamente pericolose”. Sono le parole del professor Andrea Crisanti, a In Onda su La7.

“I casi sono in aumento da un paio di settimane e aumenteranno. Quello che vediamo oggi è il risultato di quello che è accaduto un paio di settimane fa. Penso che vedremo questa tendenza all’aumento nelle prossime settimane”, afferma.

“Le modalità di trasmissione del virus sono legate alle caratteristiche biologiche del virus e al comportamento umano: gli anziani stanno molto più attenti”, prosegue. “Se vediamo i risultati dello studio dell’Istat, vediamo che si ammalavano persone molto giovani anche 3-4 mesi fa ma non arrivavano alla nostra attenzione perché i tamponi venivano usati per le persone che stavano male”, aggiunge.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza