cerca CERCA
Martedì 26 Gennaio 2021
Aggiornato: 01:01

Dem

Crisi governo, preoccupazione Pd: rischio voto anticipato

14 gennaio 2021 | 13.22
LETTURA: 2 minuti

I 'Responsabili' non ci sono e i dem - dopo una giornata in cui si sono spesi in prima linea con il segretario per evitare la crisi - temono la possibilità di elezioni prima del tempo. Zingaretti: "Mai con la destra sovranista, scelta Renzi favorisce alleati di Trump"

alternate text
Afp
(Adnkronos)

"C'è una grandissima preoccupazione", dice Andrea Orlando entrando al Nazareno. A breve si riunirà l'ufficio politico dem con Nicola Zingaretti, capodelegazione, capigruppo e ministri. Dopo lo strappo di Matteo Renzi ieri, in una giornata in cui il Pd e il suo segretario Zingaretti si sono spesi in prima linea per evitare la crisi, il timore che tutto possa svicolare verso il voto anticipato è sempre più forte.

Leggi anche

Recuperare Iv verso un possibile Conte ter sembra difficile. I 5 Stelle si ricompattano sul 'mai con Renzi'. Sia Luigi Di Maio che Alessandro Di Battista sono sulla stessa linea. Per il ministro degli Esteri i rapporti con Italia Viva si chiudono qui: quello di Renzi è stato "un gesto che considero irresponsabile e che, come avevo anticipato, divide definitivamente le nostre strade”. Ma se Di Maio lancia un appello ai 'costruttori', per i dem questi al momento non si vedono.

Ieri sera chi ha parlato con il premier Giuseppe Conte lo ha visto più che tentato dall'andare in aula nei prossimo giorni, forse dopo il voto sullo scostamento previsto per il 20 gennaio. "Non necessariamente, ma è probabile", ha detto Andrea Marcucci al termine della capigruppo dove, aggiunge, "tutti i gruppi sono stati d'accordo sulla parlamentarizzazione della crisi".

Zingaretti: "Mai al governo con destra sovranista, scelta Renzi favorisce alleati Trump"

"Abbiamo chiarito e dobbiamo ribadire che per noi è impensabile qualsiasi collaborazione di governo con la destra italiana, sovranista e nazionalista", ha spiegato il segretario Zingaretti all'ufficio politico dem. "Sarebbe un segnale incomprensibile in Italia, ma anche per le cancellerie europee e per l’opinione pubblica democratica europea inaccettabile. Le immagini di Washington ci dicono quanto pericolosa sia quella deriva. Ha vinto Biden. L’Europa sta marciando su una linea di unità e di attivo intervento positivo. Noi non ci possiamo permettere di governare con chi si è identificato con Trump ed ha costantemente manifestato un sentimento anti europeo".

"Sbagliato dopo la vittoria Biden favorire scenari che ridanno fiato come è accaduto con la scelta di Renzi, agli alleati di Trump", ha sottolineato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza