cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 14:53
Temi caldi

Crisi: #NoAusterityDay, flash mob sotto la Porta di Brandeburgo

14 marzo 2014 | 18.25
LETTURA: 2 minuti

Sotto la Porta di Brandeburgo, uno striscione con la scritta 'Stop Austerity' circondato da grandi mani tricolore per lanciare un messaggio chiaro alla Cancelliera Angela Merkel: basta austerità. A promuovere l'iniziativa il vice presidente del Parlamento europeo, Roberta Angelilli, insieme a una delegazione dei giovani del Nuovo Centrodestra, oggi a Berlino per rivolgere un appello alla Commissione europea per superare le politiche di esclusivo rigore imposte dalla Germania.

"Con la crisi -spiega Angelilli- l'Europa ha perso milioni di posti di lavoro e la disoccupazione giovanile è in costante aumento, con punte del 42% in Italia. Il nostro Paese in particolare con il fiscal compact rischia di dover tagliare ogni anno dai 40 ai 70 miliardi di euro, un vincolo capestro che rischia di non lasciare risorse utili e necessarie per le urgenti riforme per superare la crisi, vanificando i sacrifici fatti fino ad ora dalle imprese e dal popolo italiano".

"In vista dei prossimi vertici europei -continua il vice presidente del Parlamento europeo- chiediamo di riconsiderare in modo equo e responsabile i limiti del fiscal compact, tenendo in debito conto le situazioni nazionali e valutando la giusta flessibilità sul patto, scorporando gli investimenti strategici per grandi opere, ricerca, formazione e mercato del lavoro al fine di ridare ossigeno alle imprese e riavviare l'economia". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza